skip to Main Content
ads

Ceo Twitter Jack Dorsey riserverà 1/3 delle sue azioni ai dipendenti

Jack Dorsey

Jack Dorsey, amministratore delegato di Twitter, riserverà un terzo delle sue azioni ai dipendenti. La decisione arriva a pochi giorni dall’annuncio di un taglio dell’8% del personale dell’azienda.

L’amministratore delegato di Twitter Jack Dorsey ha annunciato che darà un terzo delle sue azioni dell’azienda ai dipendenti. La cifra ammonta a poco meno di 200 milioni di dollari e sarà distribuita in base alle prestazioni del personale. Se la cifra fosse ripartita equamente tra i dipendenti ogni membro del personale potrebbe ricevere 55 mila dollari, equivalente a € 36.000.

Jack Dorsey ha dato l’annuncio su Twitter «Sto dando 1/3 delle mie azioni di Twitter (esattamente l’1% della società) ai nostri dipendenti per una questione di equità, per investire nella nostra gente». Il co-fondatore spiega così le sue ragioni: «Per quanto mi riguarda preferisco avere una piccola parte di qualcosa di grande che una parte grande di qualcosa di piccolo. Sono fiducioso, possiamo fare Twitter grande!».

Jack Dorsey chiamato a una dura prova

Jack Dorsey occupa il vertice della società dal 5 ottobre. Suo il compito di recuperare la fiducia degli investitori dopo un anno burrascoso, caratterizzato da una crescita lenta e dai conti in rosso. Da quando nel 2013 ha reso pubblici per i dati relativi alla crescita degli utenti, Twitter ha segnato a luglio suo record in negativo. Nel secondo trimestre il social ha registrato 304 milioni di utenti di base, contro i 302 milioni del trimestre precedente. Per gli investitori si tratta di una crescita troppo lenta, non compensata dai risultati positivi raggiunti sotto il profilo degli incassi. Nell’ultimo trimestre i ricavi dell’uccellino sono aumentati del 61% (502,4 milioni di dollari) a fronte dei 312,2 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. La crescita ha comunque deluso gli analisti e i conti hanno solo un colore, il rosso.

twitter
Twitter

Jack Dorsey, il piano di tagli al personale

Jack Dorsey al momento dell’insediamento ha annunciato un piano complessivo di riorganizzazione della società, tra le misure il licenziamento dell’8% del personale (336 dipendenti). I tagli sono distribuiti in ogni settore della società compreso il cuore pulsante, il reparto ricerca e sviluppo, che da solo copre circa il 50% dei 4200 dipendenti. Per Twitter si tratta di un periodo di grandi cambiamenti, a metà di questo mese Dorsey ha dato il benvenuto a un nuovo membro nel Consiglio di Amministrazione, l’iraniano Omid Kordestani, già chief business officer di Google, ora Executive Chairman di Twitter.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore