.Economia, Economia

Amazon apre un negozio fisico a Seattle. Niente casse, niente fila

di

amazon go

Amazon rivoluziona il modo tradizionale di fare la spesa: apre un negozio fisico a Seattle ed elimina le casse. Si paga grazie ad un’app e a dei sensori

Amazon, il big dell’e-commerce, ha deciso di lanciarsi anche nel mondo del commercio tradizionale. Rivoluzionandolo. La società che fa capo a Jeff Bezos ha inaugurato, a Seattle, un negozio di generi alimentari, che rinuncia completamente alle casse e dunque alle interminabili file.

In Amazon Go, questo il nome del punto vendita. I clienti potranno entrare, passare il proprio smartphone su un lettore, prendere tutto quello che desiderano ed uscire. Tutti gli acquisti saranno addebitati direttamente all’interno del proprio account su Amazon.  Semplice, comodo e veloce.

Il primo Store di Amazon

Si tratta di uno store da mille metri quadri, dove gli acquirenti potranno trovare tutti i tipi prodotti che sono soliti acquistare all’interno di supermercati tradizionali. Dagli snack, al latte e ai prodotti preconfezionati.

Al momento il negozio è accessibile solo ai dipendenti del gigante dell’ecommerce, ma aprirà al pubblico nei primi mesi del 2017.

Come funziona Amazon Go

L’addebito direttamente sul conto non avviene per magia o perchè Amazon prova ad indovinare quali generi alimentari più ci piacciono. Il negozio può fare a meno delle casse grazie alla presenza di speciali sensori che permettono di rivelare quali prodotti le persone stanno prendendo. I sensori, in pratica, monitoreranno costantemente gli acquisti effettuati e solo una volta fuori dal negozio sarà effettuato l’addebito.

Una rivoluzione buona per il cliente. Altri dati sfruttabili per Jeff Bezos

Per i clienti, è ovvio, lo store rappresenta una rivoluzione che vorremmo presto arrivasse in Italia: fare la spesa senza dover perder tempo a fare lunghe file alle casse per pagare quanto acquistato è davvero una bella novità, soprattutto per chi dopo lavoro non vede l’ora di scappare a casa sul divano.

I vantaggi non mancano nemmeno per Amazon. Il colosso dell’e-commerce, oltre ad allargare il suo core business al modello di commercio tradizionale, potrà sfruttare proprio il modo classico di fare la spesa per acquisire dati sui gusti degli utenti e dunque aggiornare e anche la lista dei prodotti online.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati