Mobilità

Tutti i progetti di Fca con Engie e Terna sull’elettrico

di

Fca Engie Terna

Non solo nuovi modelli con la spina: Fca sterza, con Engie e Terna, sul Vehicle-to-Grid per lo scambio di energia tra veicoli a batteria e rete elettrica

 

Fca, Engie Eps e Terna si alleano in nome della mobilità sostenibile. E della spina, in particolare.

Le tre aziende hanno presentato ieri, nella sede dell’Heritage Hub all’interno del comprensorio di Mirafiori di Fca, la piattaforma con tecnologia Vehicle-to-Grid realizzata presso lo stabilimento di Torino.

Il progetto rappresenta un nuovo passo nella transizione all’elettrico della casa auto italo-americana che – ha specificato Pietro Golier, responsabile Emea per Fiat Chrysler – ha già dato avvio alla produzione della 500 full electric, 30-40 vetture al giorno .

Andiamo per gradi.

LA PIATTAFORMA V2G

Partiamo da quello che rappresenta una rivoluzione per il Paese, dal vehicle to grid, ovvero la tecnologia che consente ai veicoli di scambiare energia in maniera intelligente con la rete.

Fca, Engie e Terna hanno dato vita, in soli 4 mesi, a una piattaforma Vehicle-to-Grid presso lo stabilimento di Mirafiori.

L’IMPIANTO

Si tratta di un impianto pilota che in questa prima fase conta su 32 colonnine V2G in grado di connettere 64 veicoli. A regime l’impianto dovrà accogliere 700 autovetture alla spina, con un potenziale elettrico da 25 megaWatt.

“Crediamo fermamente nella mobilità elettrica e riteniamo siano fondamentali interventi e misure nel breve periodo per un’adeguata diffusione dell’infrastruttura V2G”, ha commentato Pietro Golier di Fca.

VEICOLI RISORSA PER TERNA

Lo scambio dell’energia con la rete rende i veicoli, dunque, una risorsa per il sistema elettrico nazionale gestito da Terna, protagonista e al tempo stesso abilitatore della transizione energetica.

“Le e-car rappresentano una potenziale fonte di energia molto rilevante e una grande opportunità per contribuire a realizzare un sistema elettrico più sostenibile e decarbonizzato. L’interazione intelligente e bidirezionale tra auto e rete, inoltre, consente a Terna di poter disporre di maggiori risorse di flessibilità e servizi innovativi che, unite alle nostre competenze distintive, garantiscono una gestione del servizio sempre più affidabile ed efficiente”, ha detto Massimiliano Garri, direttore Innovazione e Soluzioni Digitali Terna.

ENGIE EPS, IL REALIZZATORE TECNICO

Realizzatore tecnico della piattaforma è Engie Eps, società nata dalle ceneri di Electro Power Systems, uno spin off del Politecnico di Torino messo in liquidazione nel 2013. Nel 2018, la società di energia francese ne ha acquisito il il 60%, con un’Opa. L’azienda, quotata a Parigi, nel 2019 valeva, secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, 180 milioni di euro.

COSA HA FATTO ENGIE

Engie Italia, nell’ambito del progetto, ha dato vita ad un enorme tetto composto da circa 12.000 pannelli solari, che fornirà energia “verde” agli impianti produttivi e logistici. L’impianto sarà in grado di produrre oltre 6.500 MWh di energia ogni anno, con la compensazione di oltre 2.100 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno.

Il V2G “permetterà il più grande cambio di paradigma all’interno del sistema della mobilità elettrica e dei sistemi elettrici mondiali. Noi di Engie Eps siamo estremamente orgogliosi di aver permesso la sua realizzazione rendendo la transizione energetica, di per sé già inarrestabile, finalmente più veloce e più sostenibile”, ha commentato Carlalberto Guglielminotti, amministratore delegato di Engie Eps.

L’IMPEGNO DI FCA NELL’E-MOBILITY

La piattaforma V2G rappresenta solo uno dei progetti che Fca sta mettendo a punto nell’ambito dell’e-mobility, come ha ricordato, proprio in occasione della presentazione della piattaforma Pietro Golier.

Fca si è impegnata ad investire 5 miliardi negli stabilimenti italiani, due dei quali a Torino, tra Grugliasco e Mirafiori.

LA PRODUZIONE DELLA 500 FULL ELECTRIC

E proprio a Mirafiori, nelle scorse settimane, è partita la produzione della Fiat 500 elettrica, che insieme ai nuovi modelli di Maserati e alle Jeep a batteria che verranno realizzate a Mirafiori rappresentano l’inversione a spina della casa auto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati