Mobilità

Che cosa succede in Tesla di Musk

di

Musk

L’indagine della Sec, l’andamento in Borsa e l’aumento di capitale annunciato. Fatti, numeri e commenti su Tesla di Elon Musk

Ancora guai giudiziari per Tesla. Il produttore di auto elettriche, che sembra aver imboccato la giusta strada per immettersi nel mercato di massa, ha visto cresce il proprio titolo del 225% nel giro di sei mesi e la cosa non convince la Sec, l’autorità di borsa americana, che ha decis0 di indagare su alcuni movimenti sospetti.

Elon Musk, patron di Tesla, intanto pensa a un aumento di capitale.

IL TITOLO TESLA

Negli ultimi sei mesi le azioni Tesla hanno avuto un incremento del 225%, con un balzo dell’83% solo da inizio anno. Oggi un’azione Tesla vale 727,30 dollari (e nella giornata di ieri ha avuto un picco intraday a 818 dollari).

L’INDAGINE DELLA SEC

Numeri che lasciano perplessi la Securities and Exchange Commission, l’autorità di borsa americana, che ha deciso di indagare sulle comunicazioni e sui contratti finanziari del produttore di auto elettriche.

ATTIVISMO “NEGATIVO”

Nel mirino della Sec, in particolare, ci sarebbe quello che viene definito dagli addetti ai lavori “l’attivismo negativo” sul tItolo Tesla. La pratica prevede l’utilizzo di nomi falsi nelle transazioni o per diffondere informazioni negative su una società.

TESLA RICHIAMA MODEL X IN CINA

Tra i problemi anche il richiamo delle Model X in Cina, come scrive Reuters. La società dovrà passare al setaccio 3.183 veicoli per un potenziale problema “che potrebbe rendere più difficile la guida e aumentare il rischio di un incidente, secondo il regolatore del mercato”.

Tesla richiamerà tutti i veicoli per sport-utility realizzati a partire da giugno 2016 da giugno, secondo una dichiarazione dell’Amministrazione statale.

UN AUMENTO DI CAPITALE

Intanto Elon Musk pensa a batter cassa. Giovedì 13 febbraio, il fondatore della casa auto ha deciso di annunciare un aumento di capitale: Tesla metterà sul mercato azioni ordinarie per 2 miliardi di dollari.

L’annuncio sorprende gli addetti ai lavori. Solo poche settimane fa, infatti, in una call con gli analisti, Musk aveva affermato: “Non ha senso raccogliere capitali perché prevediamo di generare liquidità nonostante questo livello di crescita”.

PRENOTAZIONI PER GLI ACQUISTI

Una buona parte delle azioni sono state già prenotate, in realtà: Elon Musk comprerà 10 milioni di dollari ed Larry Ellison di Oracle, che è nel board di Tesla, ne comprerà 1 milione.

TESLA E LE  CELLE FAI DA TE

Novità anche nella linea di produzione, per Tesla: la società delle auto elettriche è a lavoro per avviare la produzione pilota di celle per le batterie al litio all’interno della Gigafactory a Fremont. A questo, almeno, farebbe pensare una serie di offerte di lavoro pubblicate dall’azienda, che attualmente prende il cuore delle sue vetture da Panasonic.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati