Mobilità

Ecco come Fca elettrizzerà la Gigafactory europea di Tesla

di

tesla

I soldi che Fca verserà a Tesla per l’acquisto dei credit verdi di fatto finanzierà la costruzione della gigafactory europea. Numeri e report

Sarà indirettamente Fca a finanziare, conti alla mano, la realizzazione della quarta Gigafactory di Tesla, che sarà costruita in Germania. Per compensare il ritardo nella riduzione di CO2 della gamma, la casa italo-americana dovrà versare nelle casse della società fondata e guidata da Elon Musk 1,8 miliardi di euro fino al 2023. Andiamo per gradi.

LE NUOVE NORME

Partiamo proprio dal principio. Da gennaio 2020 sono entrate in vigore le nuove norme sulle emissioni di Co2: i costruttori, per non incorrere in multe salate, devono rispettare, con la gamma sul mercato, il limite di 95 grammi di Co2 per chilometro. Nel 2020 alle case auto è concesso di poter eliminare dal conteggio i veicoli meno virtuosi, dal 2021 nessuna grazia.

L’ACCORDO CON TESLA

Il gruppo Fca, per poter rientrare negli stringenti parametri ha siglato un accordo con Tesla: un Pool, se vogliamo dirlo con il gergo tecnico, con l’obiettivo di compensare le proprie emissioni inquinanti grazie all’acquisto di “crediti verdi”. SI tratta di un meccanismo previsto dalla normativa europea: le case auto più virtuose possono vendere alle case auto più inquinanti i loro crediti verdi.

IL COSTO DELL’ACCORDO

Al momento della firma il costo dei crediti verdi era sconosciuto, ora i numeri sono emersi. E si tratta di cifre enormi: Fca, infatti, verserà nelle casse di Tesla 1,8 miliardi di euro fino al 2023.

I PRIMI SOLDI A MARZO 2020

La prima tranche di denaro sarà liquidata da Fca a Tesla entro marzo di quest’anno. Secondo Ben Kallo, analista della banca d’investimento Robert W. Baird & Co., Fiat Chrysler verserà una cifra compresa tra i 150 e i 200 milioni di dollari a trimestre.

FCA COSTRUIRA’ LA QUARTA GIGAFACTORY

E sono proprio le grandi cifre e la coincidenza tempistica che hanno spinto l’analista a sostenere che, di fatto, sarà Fca a finanziare il nuovo stabilimento europeo di Tesla, la cui costruzione partirà nel corso dell’anno in Germania. E a Berlino, in particolare.

I BENEFICI PER TESLA

“Se è comprensibile che gli investitori potrebbero voler non considerare i crediti per la valutazione, è anche vero che i crediti finanziano efficacemente la fabbrica europea di Tesla”, ha scritto Kallo in un rapporto giovedì scorso.

FCA AUTONOMA DAL 2023?

Il ritardo accumulato nella batteria, dunque, sta costando caro ad Fca. I crediti di Tesla andranno a compensare, inizialmente, l’80% delle emissioni di Fca, almeno fino all’arrivo delle prime auto elettriche della gamma. In quel caso la percentuale di compensazione scende al 15% e dal 2023 Fca potrà camminare in autonomia. La casa auto italo-americana, infatti, è a lavoro per recuperare terreno: ha presentato le varianti mild-hybrid di Fiat Panda e 500 e nel secondo semestre dovrà mettere in produzione la 500 full electric.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati