Mobilità, Mobilità elettrica

Da Tesla a Daimler: è corsa al Tir a guida autonoma

di

tir

Tesla promette il tir elettrico nel 2019, ma Daimler la batte sul tempo

 

Camion a guida autonoma: è questa la grande sfida su cui si stanno concentrando diversi produttori globali. Un camion a guida autonoma, infatti, potrebbe fare gola a numerose aziende, l’investimento iniziale sarebbe certamente ammortizzato dall’eliminazione dei costi futuri, come quello di un conducente. Si risparmierebbe tempo, rivoluzionando le modalità di consegna. 

teslaAnche Tesla punta su questo mercato. E promette il lancio di un tir elettrico nel 2019. Nel corso di un evento californiano, Elon Musk, si è presentato al pubblico a bordo del mezzo Tesla Semi, rivelando che l’autoarticolato dovrebbe percorrere 800 chilometri con una sola ricarica anche a pieno carico (36 tonnellate).

Il Tir sarà dotato del sistema Autopilot, che mantiene una determinata velocità, rallenta nel traffico e assicura di restare nella propria corsia. Ancora non si sa il costo finale, ma è possibile prenotare il camion con un anticipo di 5 mila dollari.

A battere sul tempo Tesla, però è stata Daimler. Al Salone di Tokyo 2017 la Mitsubishi Fuso Truck and Bus Corporation (MFTBC), compagnia sotto il controllo della tedesca Daimler Truks, presenta il Vision One, il prototipo per un autoarticolato a trazione elettrica dal brand “E-Fuso”, dedicato al trasporto pesante. La a Mitsubishi Fuso Truck and Bus Corporation  ha annunciato che che elettrificherà tutta la sua gamma di camion e bus, sfidando Tesla. Non è pensato per la guida autonoma, ma la funzione non dovrebbe tardare ad arrivare.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati