Mobilità

Tesla chiederà 5 miliardi di dollari al mercato, ecco perché

di

tesla musk

Dieci importanti istituti bancari, tra cui Goldman Sachs, Bank of America, Citigroup e Morgan Stanley, condurranno la vendita di azioni per l’aumento di capitale da 5 miliardi di Tesla che è il più importante del decennio. Tutti i dettagli

 

Tempo di raccolta per Tesla. La casa auto guidata da Elon Musk si prepara a lanciare un aumento di capitale fino a 5 miliardi di dollari.

Andiamo per gradi.

L’AUMENTO DI CAPITALE

Tesla, riporta Reuters, ha presentato alla Sec i documenti per una vendita consistente di azioni, con l’obiettivo di accogliere fino a 5 miliardi di dollari.

TITOLO IN CORSA

L’aumento di capitale arriva in un momento propizio per l’azienda, che ora ha una capitalizzazione di mercato di circa 465 miliardi di dollari e a luglio è diventata la più grande casa automobilistica del mondo per valore, portando la fortuna personale dell’amministratore delegato Elon Musk oltre i 100 miliardi di dollari.

LE BANCHE COINVOLTE

A condurre la vendita delle azioni Tesla, secondo le direttive che arriveranno da Elon Musk, saranno dieci grandi banche, tra cui Goldman Sachs, Bank of America, Citigroup Global Markets e Morgan Stanley.

A COSA SERVE IL NUOVO DENARO

Ma a cosa servirà il denaro che Tesla spera di raccogliere? Secondo quanto dichiarato dalla stessa Casa auto, i 5 miliardi (se arriveranno tutti) saranno utilizzati per rafforzare il bilancio e avere linfa per gli investimenti.

Tesla, infatti, è in fase di espansione. Mentre prova ad ampliare il listino auto, la società sta costruendo nuovi stabilimenti vicino a Berlino, in Germania, e ad Austin, in Texas.

UN AUMENTO CHE NON SORPRENDE

L’aumento di capitale, dunque, non deve sorprendere. “Avranno bisogno di denaro per tutte le strutture che stanno costruendo e per avviare nuove iniziative di crescita”, ha detto Craig Irwin, analista di Roth Capital Partners.

TESLA, UNA BUONA CASSA

Per David Whiston, analista di Morningstar Research, l’aumento di capitale poteva essere programmato per il futuro dal momento che Tesla, a fine giugno, aveva in cassa 8,6 miliardi di dollari.

“Posso capire che stanno approfittando dell’incredibile corsa del titolo, ma non hanno bisogno dei soldi in questo momento”, ha detto Whiston.

L’ANALISI DEL SOLE 24 ORE

“Da gennaio i titoli Tesla sono saliti di circa il 500%. Nell’ultimo anno le azioni hanno guadagnato il 1.004%, in confronto al +20% del S&P 500. Con una capitalizzazione di Borsa che si aggira ora attorno ai 465 miliardi – ha scritto il Sole 24 Ore – Parte dell’apprezzamento dei titoli Tesla delle ultime settimane dipende dai buoni conti trimestrali presentati il 22 luglio, con il quarto trimestre consecutivo di utili e la consegna di nuovi veicoli oltre le attese.  Tutti fattori che hanno contribuito a qualificare il costruttore di auto elettriche per essere ammesso tra le società dell’indice S&P 500”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati