Mobilità

Ecco perché Pirelli di Tronchetti si schianta in Borsa

di

Pirelli

Conti e prospettive in chiaroscuro. Posticipata la presentazione del piano industriale. E titolo in picchiata. Tutti i dettagli sui numeri di Pirelli 

Brusca frenata per Pirelli. L’azienda guidata da Marco Tronchetti Provera ha tagliato guidance del management sull’ebit rettificato 2019 e posticipato la presentazione del nuovo piano industriale al primo trimestre 2020, con effetti negativi sul titolo.

C’è di buono, comunque, che i ricavi al 30 settembre 2019 sono saliti e che dovrebbero continuare a crescere.

TONFO IN BORSA

Pirelli oggi è crollata in Borsa: il titolo ha perso il 10,6% a Piazza Affari.

RICAVI IN CRESCITA

Nel terzo trimestre 2019, i ricavi sono cresciuti del 6,7% nel terzo trimestre 2019, e al 30 settembre 2019 i ricavi registrano una crescita del 2,8% a oltre 4 milioni di euro. I volumi crescono, nei primi tre trimestri del 6,0% con un aumento a doppia cifra negli ultimi tre mesi (+10,2%), sia sul canale Primo Equipaggiamento sia sul canale Ricambi. Positiva, nel terzo trimestre, anche la generazione di cassa netta, per 11,6 milioni, in deciso miglioramento rispetto al terzo trimestre 2018 (-131,4 milioni di euro).

Diminuisce l’Ebit Adjusted, a 685 milioni di euro, contro i 700,1 milioni di euro al 30 settembre 2018. Il margine Ebit Adjusted è pari al 17,0% (17,8% al 30 settembre 2018) anche per maggiori costi di insaturazione della capacità Standard, legati a una minore produzione per ridurre le scorte

TAGLIO GUIDANCE

Pirelli ha tagliato la guidance del management sull’ebit rettificato 2019 (atteso tra il 17% e il 17,5% rispetto alla precedente indicazione del 18%-19%), a causa di costi di insaturazione della capacità Standard (legati ad una minore produzione per ridurre le scorte) e per il deterioramento dello scenario inflattivo.

Il flusso di cassa netto, ante dividendi, atteso al 2019 è tra circa 330 milioni e 350 milioni a fine 2019, in diminuzione rispetto alle vecchie previsioni (350 milioni – 380 milioni).

RICAVI ATTESI IN CRESCITA

I ricavi attesi per il 2019, invece, sono pari ad almeno 5,3 miliardi di euro, in crescita di circa il 2,5%. Su questo fronte, dunque, Pirelli supera le aspettative: +1,5% e +2,5% la precedente indicazione.

PIANO INDUSTRIALE: PRESENTAZIONE RIMANDATA

Ieri, in occasione della presentazione dei conti, Pirelli ha anche annunciato il rinvio della presentazione del piano industriale 2020-2022, prima fissata per l’11 dicembre 2019. Il piano, di cui scopriremo i dettagli nel primo trimestre 2020, si prefigge il “rafforzamento delle iniziative per ridurre il break-even point già dal 2020 in uno scenario di riferimento più sfidante rispetto a quanto previsto nei mesi scorsi”.

ANALISTI RIVEDONO TARGET PRICE

Dopo la presentazione dei conti e delle nuove previsioni, come scrive MF-Milano Finanza, Equita Sim ha ridotto il rating sul titolo del gruppo da buy a hold e il prezzo obiettivo a 6,6 da 7,2 euro. Le motivazioni di questa revisione risiedono, spiegano gli analisti, nel “rinvio del piano a causa di mercati più difficili, elemento che allontana un potenziale catalizzatore e genera qualche dubbio in più sulla tenuta del price-mix”. Per effetto del taglio a hold gli analisti hanno eliminato Pirelli dal proprio portafoglio.

Il target price sul titolo è stato rivisto al ribasso anche da Kepler Cheuvreux: da 5,5 a 5,25 euro, confermando la raccomandazione hold. Abbassate le stime di eps del 3,4% per il 2019 e dell’8,7% per il 2020.

Pessimista anche Banca Imi, convinta che la debolezza potrebbe proseguire anche nel medio termine sempre a causa “della tempistica del nuovo piano, della revisione della guidance e delle preoccupazioni degli investitori sull’evoluzione del mercato dell’automotive”.

LA PREVISIONE DI GOLDMAN SACHS

Uno scenario, questo, già previsto da Goldman Sachs, che già nei giorni scorsi ha rivisto al ribasso le stime di ebit adjusted di Pirelli, 2% sotto quelle del consenso, ritoccando anche il target price su Pirelli da 5,20 a 5,40 euro, mentre il rating resta neutral (qui i dettagli).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati