Mobilità

Tutte le sbandate di Rolls-Royce

di

Rolls-royce ricapitalizzazione

Rolls-Royce, in grande difficoltà per la pandemia, ha annunciato un vasto piano di ricapitalizzazione da 5 miliardi di sterline perché il governo britannico ha detto no all’ingresso di fondi asiatici e arabi

 

Rolls-Royce sta cercando una ricapitalizzazione da 5 miliardi di sterline (6,4 miliardi di dollari). Il produttore di motori britannico sta cercando di incrementare il suo bilancio colpito dalla pandemia emettendo nuove azioni e obbligazioni e accendendo nuovi crediti, ha annunciato giovedì la società britannica.

Come già anticipato la scorsa settimana, l’azienda stava valutando, con la consulenza di Goldman Sachs, un aumento di capitale.

Rolls-Royce si trova in grande difficoltà a causa della crisi del settore aereo generata dalla pandemia della Covid-19.

Le sue azioni sono scese del 7% mercoledì, raggiungendo il livello più basso degli ultimi 17 anni. Le perdite di quest’anno hanno raggiunto l’80%. L’azienda britannica aveva già annunciato il taglio di 9.000 posti di lavoro a causa della crisi.

IL PIANO DI RICAPITALIZZAZIONE

Rolls-Royce ha comunicato di aver ottenuto un prestito di un miliardo per due anni e l’estensione di una garanzia già esistente fino a un miliardo di sterline da parte di UK Export Finance. A questo si aggiungono due miliardi di sterline da diritti di sottoscrizione degli azionisti e un’emissione obbligazionaria “di almeno un miliardo di pound”.

IL COMMENTO DELL’AZIENDA BRITANNICA

Si tratta di “misure che puntano a migliorare la resilienza finanziaria del gruppo e a dotarlo di una struttura di bilancio più adeguata a far fronte ai rischi macro-economici fino al ritorno alla capacità di generare importanti liquidità atteso nel 2022”, ha commentato il gruppo, confermando che “le prospettive di lungo termine restano buone”.

I COLLOQUI SFUMATI CON I FONDI SOVRANI

Secondo quanto riportato dai media, Rolls-Royce ha avuto colloqui con grandi fondi statali (tra cui GIC, un fondo statale di Singapore e un altro del Kuwait) per un loro ingresso, poi sfumato.

La Bbc ricorda infatti che il governo detiene una “golden share” in Rolls-Royce che impedisce alla società, considerata di interesse strategico per il Regno Unito, di passare sotto il controllo straniero.

L’azienda si è rivolta quindi ai suoi attuali azionisti per trovare i soldi di cui ha bisogno per sopravvivere alla pandemia.

L’IMPATTO DELLA CRISI COVID-19

Come altre società di ingegneria e di aviazione, Rolls-Royce è stata duramente colpita dalla crisi del coronavirus.

L’amministratore delegato Warren East aveva annunciato in precedenza perdite per milioni e migliaia di posti di lavoro. Circa 8.000 persone saranno licenziate nel settore aerospaziale e 1.000 nell’amministrazione, oltre alle 4.000 posizioni già tagliate dall’azienda in agosto. Anche alcune delle filiali del gruppo sono in vendita.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati