skip to Main Content

Piaggio, Ktm, Honda e Yamaha sgommano nel mercato delle batterie per le due ruote

Piaggio Vespa

Piaggio con Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor costituisce un consorzio – sulla scia di quanto fatto in India – per sviluppare batterie intercambiabili per motocicli e veicoli elettrici leggeri. Tutti i dettagli.

 

Piaggio, produttore italiano di veicoli a due ruote, si impenna con Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor. Le quattro società uniscono le forze in un consorzio per sviluppare batterie intercambiabili per motocicli e veicoli elettrici leggeri. Tutti i dettagli.

COSA FARANNO PIAGGIO, KTM, HONDA E YAMAHA

Partiamo dai fatti. Piaggio ha siglato una lettera di intenti con Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor “per dare vita a un consorzio per sviluppare batterie intercambiabili per motocicli e veicoli elettrici leggeri”, di legge in una nota.

SPINGERE L’USO DEI VEICOLI ELETTRICI

Le quattro società sperano di promuovere l’uso di veicoli elettrici disponendo un sistema di batterie intercambiabili e contribuendo a rendere più sostenibile la gestione del ciclo di vita delle batterie usate nell’industria dei trasporti.

ATTIVITA’ DA MAGGIO 2021

Il consorzio avvierà le attività da maggio 2021, concentrandosi sull’ampliamento della gamma offerta, sulla riduzione dei tempi di ricarica e dei costi dei veicoli e dell’infrastruttura.

I quattro fondatori “invitano tutti gli stakeholder che fossero interessati a unirsi al progetto per ampliare le conoscenze e competenze del consorzio”, si legge in una nota.

CHE COSA HA SCRITTO IL SOLE 24 ORE SU PIAGGIO

Insieme, Piaggio, Ktm, Honda e Yamaha rappresentano il 42,6% del mercato europeo (dati 2020), ha sottolineato il Sole 24 Ore: “L’intesa nascente può quindi ambire a incidere in modo consistente sullo sviluppo della mobilità elettrica a due ruote nell’area Ue, anche considerando il fatto non secondario che nelle intenzioni dei quattro soci fondatori il Consorzio è “aperto” e si dovrà allargare alla presenza di altri soggetti della filiera: case produttrici di motoveicoli, ma anche società specializzate in infrastrutture di rete per la mobilità elettrica o quelle attive nei settori della produzione e della distribuzione dell’energia. Oltre a una batteria standardizzata, infatti, il nascente Consorzio punterà anche a promuovere la progettazione e lo sviluppo dell’infrastruttura necessaria per far funzionare il modello a batterie intercambiabili”.

PIAGGIO

Fondata nel 1882, Piaggio inizia la produzione di motocicli nel 1924 con l’acquisizione dello stabilimento di Pontedera. L’azienda, oggi, controllata da Immsi Spa, Diego Della Valle & C. Srl, Omniaholding ed altri azionisti, rappresenta brand tra cui Aprilia, Derbi, Gilera, Moto Guzzi, Piaggio, Scarabeo e Vespa.

Nel 2019, l’azienda ha registrato ricavi per 1.521,30 milioni di euro ed un risultato netto pari a 46,7 milioni.

KTM AG

Fondata dai soci Kronreif e Trunkenpolz, a Mattighofen (dalla combinazione di soci e luogo prende le iniziali del nome) nel lontano 1953, KTM produce e sviluppa motociclette fuoristrada e stradali adatte alle competizioni. È guidata da Stefan Pierer, principale azionista.

Nel 2019, la società ha registrato un utile, al netto delle imposte, pari a 16.505.546,0 euro, contro i 28.912 del 2018, con profitti pari a 136.494.500,48 euro (147.085 euro nel 2018).

HONDA MOTOR

La giapponese Honda Motos, che produce principalmente automobili e motocicli, è stata fondata il 24 settembre 1948, a Hamamatsu, nella Prefettura di Shizuoka. Tra i principali azionisti ci sono The Master Trust Bank of Japan, Japan Trustee Services Bank, Ssbtc client Omnibus Account, Moxley & Co. LLC, Meiji Yasuda Life Insurance Company, Tokio Marine & Nichido Fire Insurance Co, JP Morgan Chase Bank.

La società nel 2020 ha riportato ricavi per 14.931,0 miliardi di yen, con un utile operativo pari a 633.6 miliardi.

YAMAHA MOTOR

Nata il 1º luglio 1955 come scorporo dalla Yamaha Corporation, a sua volta inizialmente Nippon Gakki nata nel 1897, Yamaha Motor produce veicoli motorizzati, motoveicoli e motori marini. È controllata da Yamaha Corporation, The Master Trust Bank of Japan, Japan Trustee Services Bank, Ssbtc client Omnibus Account,Toyota Motor Corporation, Mizuho Bank, SMBC Nikko Securities Inc, Mitsui & Co, The Shizuoka Bank.

Nel 2019, Yamaha ha registrato ricavi per 1,664.8 milioni di Yen, con un utile operativo di 115.4 milioni di Yen.

EUROPA SULLA SCIA DELL’INDIA

“La strada è nuova per l’Europa, ma non in assoluto. In India, per esempio, è già stata battuta – ha scritto il Sole 24 Ore – Nel 2019 Piaggio ha presentato a New Delhi l’Ape elettrica con tecnologia battery swap: oggi nel paese esiste ed è di uso comune un’infrastruttura per batterie intercambiabili gestita da società terze. Una rete di stazioni di servizio – identificabili facilmente attraverso una semplice app – dove gli autisti di Ape elettriche, ma non solo, possono “fare rifornimento” sostituendo la batteria scarica con una carica. Senza tempi di attesa per la ricarica. Un modello collaudato, cui il nuovo Consorzio si ispira con l’obiettivo di farlo diventare realtà anche nel Vecchio Continente. Una spinta verrà anche dalla normativa comunitaria, che impone un processo di standardizzazione delle batterie per veicoli elettrici da attuare entro il termine del mese di dicembre 2022”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore