skip to Main Content

Perché Sukhoi, MiG e United Aircraft in Russia si fondono

Sukhoi

In Russia la United Aircraft Corporation annuncia la fusione con i produttori di aerei Sukhoi e MiG. Tutti i dettagli

 

Al via la ristrutturazione del settore aeronautico in Russia.

La United Aircraft Corporation (Uac) russa ha annunciato la fusione con il produttore di aerei Sukhoi e la società aerospaziale MiG.

“Nella riunione del consiglio di amministrazione dell’Uac tenutasi il 30 novembre, è stata approvata la fusione della società, della Sukhoi Company e della MiG. La questione della riorganizzazione dell’Uac sotto forma di unione con Sukhoi e MiG sarà sottoposta a un’assemblea generale straordinaria degli azionisti di Uac, prevista per gennaio 2022”, ha affermato la società in una nota. “L’imminente fusione è l’evento più importante per l’industria aeronautica”, ha aggiunto la nota.

Sia MiG che Sukhoi erano sussidiarie di Uac dal 2006, ma con una certa autonomia.

Il conglomerato statale russo Rostec State Corporation (Rostec) unirà le tre società in un unico centro di produzione aeronautica per consolidare la gestione dei programmi aeronautici e di altre risorse.

A partire dall’anno prossimo Uac diventerà una società operativa a tutti gli effetti.

Il consolidamento dell’aviazione militare russa era da tempo nell’agenda di Mosca per la produzione di aerei da guerra di nuova generazione e per stare al passo con gli ultimi cambiamenti.

Tutti i dettagli.

COME SARÀ LA RISTRUTTURAZIONE

“L’Uac continua a centralizzare la gestione delle società e a semplificare la sua struttura”, ha affermato la società in una nota.

L’obiettivo è creare “una struttura in grado di dare un potente impulso allo sviluppo di tutta l’industria”.

Secondo RIA Novosti, le funzioni di ingegneria e progettazione del gruppo saranno divise in un centro separato, che sarà situato a Mosca e comprenderà tutti gli uffici di progettazione aeronautica.

COSA FA LA UNITED AIRCRAFT CORPORATION (UAC) CON SUKHOI E MIG

La United Aircraft Corporation (Uac), che riunisce i principali produttori russi di aerei civili e militari (Soukoi, Antonov, Tupolev), si è unita, nel 2018, al conglomerato pubblico Rostec che comprende centinaia di aziende, soprattutto nel settore della difesa e della tecnologia.

COME VA LA LA SOCIETÀ SUKHOI

Sukhoi è il noto produttore di velivoli russo e di recente ha presentato al salone dell’aeronautica di Mosca Maks-2021 un nuovo caccia di quinta generazione. Ha progettato Su-57 per adattarsi al caccia stealth americano F-22 Raptor.

Secondo i risultati del 2020 la società ha registrato 140 miliardi di rubli di fatturato (46% in più rispetto al 2019) e un utile netto di 5,6 miliardi di rubli (26% in più rispetto a il livello del 2019).

I CONTI DEL PRODUTTORE MIG

Anche MiG è un produttore di velivoli. Nel 2020, il fatturato dell’azienda è stato di 70 miliardi di rubli, superando il livello del 2019 del 19%.

GLI OBIETTIVI DELLA FUSIONE

Gli obiettivi di questa fusione a tre sono aumentare la sostenibilità economica del Gruppo Uac, ottimizzare il personale amministrativo e manageriale, ridurre i costi non produttivi e l’indebitamento.

“Le trasformazioni strutturali, mirano ad aumentare l’utilizzo delle capacità produttive e la produttività del lavoro. L’effetto cumulativo di ottimizzazione delle trasformazioni in corso dovrebbe raggiungere i 130 miliardi di rubli”, ha affermato il direttore generale dell’Uac Yuri Slyusar.

LA NUOVA GOVERNACE

Fino ad ora l’Uac aveva il ruolo di un ente di semplice aggregazione dei produttori di aeromobili. Presto si trasformerà quindi “in una società operativa che gestisce direttamente i siti produttivi e gli uffici di progettazione”.

Oltre a svolgere le funzioni di centro aziendale del Gruppo, Uac diventerà una società operativa, gestirà direttamente i siti di produzione e gli uffici di progettazione, implementerà programmi di aviazione e svilupperà tecnologie avanzate. Pertanto, è stato avviato il passaggio da una struttura aziendale a 3 livelli a una struttura aziendale a 2 livelli dell’Uac. Allo stesso tempo, i marchi forti e famosi in tutto il mondo Sukhoi e MiG rimarranno, le scuole di design continueranno a svilupparsi, spiega la nota.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore