Mobilità

Monopattini elettrici, ecco i nuovi incentivi del governo

di

e-mobility incentivi monopattini elettrici

Il decreto Rilancio stanzia altri 50 milioni di euro per gli incentivi a monopattini elettrici, bici, hoverboard e non solo. Tutti i dettagli

 

Nel decreto Rilancio approvato dal governo è previsto anche un bonus per i monopattini e per tutte le altre forme di micro-mobilità individuale, ovvero biciclette – anche elettriche – segway, mono-ruota e hoverboard.

L’obiettivo del “buono mobilità” è quello di contribuire ad una ripartenza dell’Italia più green e, soprattutto, i cittadini, che dovranno fare i conti con un trasporto pubblico locale soggetto a severe limitazioni anti contagio, negli spostamenti urbani.

Il bonus arriva ad un massimo di 500 euro e lo possono richiedere solo i residenti dei comuni con più di 50.000 abitanti. Tutti i dettagli.

BONUS PER MICRO-MOBILITA’

Nel decreto Rilancio è previsto un incentivo “per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilita personale a propulsione prevalentemente elettrica, quali segway, hoverboard, monopattini e monowheel ovvero per l’utilizzo dei servizi di mobilita condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture”.

Il governo, per questo fine, ha messo sul piatto “ulteriori 50 milioni di euro per l’anno 2020, per un totale di 120 milioni di euro (destinati all’incentivo della mobilità sostenibile, ndr) per tale annualità”, si legge nella bozza del decreto Rilancio, pubblicata da Start Magazine.

QUANTO VALE IL BONUS

Il bonus per l’acquisto di monopattini sarà pari “al 60 per cento della spesa sostenuta” (nelle prime bozze del decreto era 70%, ricorda Il Sole 24 Ore) per un massimo di “euro 500”.

L’incentivo è valido per gli acquisti “a partire dal 4 maggio 2020 (data di entrata in vigore del d.P.C.M. 26 aprile 2020) e fino al 31 dicembre 2020”.

CHI PUO’ RICHIEDERE IL BONUS

Non tutti possono fare richiesta del bonus: l’incentivo è riconosciuto ai soli residenti maggiorenni “nei capoluoghi di Regione, nelle Citta metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti”, si legge nella bozza di decreto.

Il “buono mobilità” può essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste.

INCENTIVI ANCHE NEL 2021?

La misura straordinaria è riferita solo all’anno 2020. “Per gli anni 2021 e seguenti – recita il decreto – il Programma incentiva il trasporto pubblico locale e regionale e forme di mobilita sostenibile ad esso integrative a fronte della rottamazione di autoveicoli e motocicli altamente inquinanti”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati