Mobilità

La California tamponerà Fca, Gm e Toyota. Brindano Bmw, Ford e Volkswagen

di

fca

Perché la California non acquisterà auto da General Motors, Fca e Toyota

 

California a muso duro contro General Motors, Fca, Toyota e tutte le case auto che appoggiano la politica del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sulle emissioni. La decisione avrà importanti ricadute nei conti delle aziende. Andiamo per gradi.

STOP AD ACQUISTI PER FOTTE PUBBLICHE

Partiamo dalla notizia. Lo Stato della California, secondo quanto scritto da Reuters, ha deciso di non acquistare più auto da General Motors, Fca, Toyota e non solo per le flotte pubbliche. Nel mirino dell’amministrazione californiana sono finite tutte le case auto che intendono voler privare lo Stato californiano dell’autonomia di regolarsi in maniera autonoma nelle emissioni di gas di scarico.

CONSEGUENZE IMPORTANTI

La notizia non è certo di poco conto per le società. I numeri degli acquisti da parte dell’amministrazione, infatti, sono importanti: tra il 2016 e il 2018 la California ha acquistato 58,7 milioni di dollari di veicoli da General Motors, 55,8 milioni di dollari da Fiat Chrysler Automobiles, 10,6 milioni da Toyota Motor e 9 milioni da Nissan Motor.

E c’è anche il rischio che i cittadini green possano emulare la decisione statale. Con conseguenze finanziarie ben più pesanti.

LA QUESTIONE EMISSIONI

Al centro del boicottaggio c’è la questione emissioni. Donal Trump intende revocare “alla California l’esenzione federale sulle emissioni, in modo da produrre auto molto meno costose per i consumatori e allo stesso tempo sostanzialmente più sicure”. Alla California, in pratica, era stata concessa autonomia sui limiti alle emissioni e il Golden State aveva fissato dei limiti più stringenti rispetto a quelli proposti da Trump. Quella libertà ora viene revocata.

GM, FCA E TOYOTA APPOGGIANO TRUMP

E questa politica trumpiana sembra trovare l’appoggio di GM, Toyota, Fiat Chrysler e di alcuni membri dell’associazione commerciale Global Automakers, che proprio lo scorso mese hanno manifestato il loro consenso alla revoca dell’autonomia.

FORD, BMW, VOLKSWAGEN

Ma allora di chi sarà cliente la California? Lo Stato americano, a partire da gennaio, secondo quanto riporta Reuters, acquisterà le vetture per la flotta pubblica solo da case automobilistiche che riconoscono l’autorità legale dello Stato americano per stabilire gli standard di emissioni. In pratica la California acquisterà esclusivamente da Ford Motor Co, Honda Motor, Bmw e Volkswagen.

DEBUTTO PER LE TEDESCHE

Gongolano in particolare le case auto tedesche, che debutteranno nella pubblica amministrazione del Golden State. Nell’ultimo triennio, infatti, nessuna auto Bmw o Volkswagen è stata acquistata dalla California, mentre dal 2016 al 2018 lo Stato americano ha acquistato 69,2 milioni di dollari di veicoli da Ford e 565.000 vetture dalla Honda.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati