skip to Main Content

Cosa faranno Ikea, Maersk e Unilever per elettrificare i camion pesanti

Ikea

Ikea, Maersk, Unilever e non solo hanno preso l’impegno ad elettrificare le proprie flotte di camion medi e pesanti entro il 2040: le tecnologie per farlo, però, non sono avanzate quanto quelle per le automobili. Allianz e Zurich, intanto, annunciano la revisione “green” dei loro asset

Alla Climate Week di New York, l’evento dedicato all’azione climatica organizzato da Climate Group, IKEA e altre quattro grandi società hanno annunciato l’impegno all’elettrificazione delle proprie flotte di camion medi e pesanti: sono più difficili da alimentare a batterie rispetto alle automobili, e anche le tecnologie sono meno sviluppate.

IKEA E NON SOLO

Oltre all’azienda svedese di mobili e arredamento per la casa (nonché fornitrice di elettricità rinnovabile), all’iniziativa EV100+ partecipano anche il colosso britannico Unilever, la società siderurgica indiana JSW Steel, la compagnia di navigazione danese Maersk e il gruppo di trasporti francese DPD.

TEMPISTICHE E AMBIZIONI

La data ultima per l’elettrificazione dei veicoli medi e pesanti (chiamati in gergo MHDV) è il 2040; l’iniziativa riguarda le flotte attive nei paesi membri dell’OCSE, in Cina e in India.

In un comunicato, IKEA ha dichiarato di avere la responsabilità di ridurre le emissioni dei trasporti (la società effettua oltre 2 milioni di spedizioni all’anno) e di accelerare la decarbonizzazione del settore.

QUANTO CONTANO LE EMISSIONI DEI CAMION PESANTI

Secondo Climate Group, i camion medi e pesanti sono responsabili del 40 per cento di tutte le emissioni generate dai trasporti su strada.

L’ANNUNCIO DEI FONDI PENSIONE

Stamattina, durante la Net Zero Asset Owner Alliance (l’iniziativa degli investitori istituzionali interessati alla riduzione dell’impronta carbonica), un gruppo di fondi pensione e di compagnie assicurative ha annunciato l’impegno a gestire asset per oltre 7mila miliardi di dollari in linea con l’obiettivo di limitazione del riscaldamento globale a 1,5 °C, come previsto dall’accordo di Parigi sul clima.

Tra i soggetti aderenti all’iniziativa figurano Allianz, Zurich Insurance Group e il California Public Employees’ Retirement System.

– Leggi anche: Perché anche il Texas strapazza BlackRock sugli Esg

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore