Mobilità

Fca e Renault, tutte le convergenze fra Elkann e Macron. Il commento di Ugo Bertone

di

Ecco come e perché l’alleanza tra Fca e Renault centra gli obiettivi delle due Case automobilistiche. Il commento di Ugo Bertone

 

L’accordo tra Fiat Chrysler e Renault è stato annunciato stamane.

(COME SARA’ IL GRUPPO FCA-RENAULT. FATTI, COMMENTI E SCENARI)

Per il momento l’intesa non coinvolgerà Nissan, nell’attesa che vengano individuata una soluzione ai problemi posti dall’uscita di scena di Carlos Ghosn. Anche per questo, come riferisce Reuters, la situazione è ancora “fluida”.

(FCA-RENAULT? SI’ ALLEANZE, ATTENZIONE ALLE SOVRAPPOSSIONI. L’INTERVENTO DI BENTIVOGLI DELLA FIM-CISL)

Ma l’intesa, nelle linee generali, ha ricevuto venerdì sera il via libera del governo francese, il primo azionista della Régie: Emmanuel Macron vede con piacere un’operazione che potrebbe proiettare la nuova società ai vertici del mercato mondiale grazie a vendite, tra FCA e Renault-Nissan-Mitsubishi, per oltre 15,6 milioni di veicoli contro i 10,8 di Volkswagen e i 10,6 di Toyota.

(CHE COSA FARA’ IL GRUPPO FCA-RENAULT SECONDO MANLEY)

Il piano prevede la fusione tra eguali: Fca, che capitalizza (18 miliardi circa), dovrà perciò procedere ad un dividendo straordinario per avvicinarsi al valore borsistico di Renault (15 miliardi circa).

(FCA-RENAULT? SI’ ALLEANZE, ATTENZIONE ALLE SOVRAPPOSSIONI. L’INTERVENTO DI BENTIVOGLI DELLA FIM-CISL)

L’accordo negoziato in questi mesi da John Elkann, che ha incontrato più volte il presidente francese, prevede clausole a tutela della governance e garanzie occupazionali per i due Paesi.

(COME SARA’ IL GRUPPO FCA-RENAULT. FATTI, COMMENTI E SCENARI)

Resta l’incognita Nissan anche se il partner giapponese, al 43% controllato da Renault (di cui possiede il 15%), non dovrebbe muovere grosse obiezioni anche se in queste settimane i vertici del gruppo, che non naviga in buone acque, hanno più volte sottolineato che i veri problemi non stanno certo nei volumi.

(FCA-RENAULT? SI’ ALLEANZE, ATTENZIONE ALLE SOVRAPPOSSIONI. L’INTERVENTO DI BENTIVOGLI DELLA FIM-CISL)

In ogni caso, John Elkann ha preso la sua decisione. Scartati i partner asiatici, in assenza di un’alternativa tedesca, il numero uno di Exor ha sfogliato la margherita tra Peugeot e Renault.

(CHE COSA FARA’ IL GRUPPO FCA-RENAULT SECONDO MANLEY)

La proposta di Tavares, che sembrava favorita è stata scartata, perché la società francese è troppo concentrata sul mercato europeo. Al contrario, il cartello Nissan Renault è forte in ogni area, con l’eccezione dei mercati nord-americani, presidiati però da Jeep e Ram.

(FCA-RENAULT? SI’ ALLEANZE, ATTENZIONE ALLE SOVRAPPOSSIONI. L’INTERVENTO DI BENTIVOGLI DELLA FIM-CISL)

Inoltre, a favorire l’intesa contribuisce la tecnologia: Fca è in forte ritardo sull’elettrico a differenza di Nissan.

(COME SARA’ IL GRUPPO FCA-RENAULT. FATTI, COMMENTI E SCENARI)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati