Mobilità

Come sarà il gruppo Fca-Renault-Nissan. Fatti, numeri e scenari

di

fca parigi

L’indiscrezione del Financial Times sull’alleanza Fca-Renault, i numeri potenziali del gruppo frutto della fusione, lo scenario di mercato, le complementarietà e le eventuali sovrapposizioni. L’approfondimento di Michelangelo Colombo

Fca sarebbe in trattative avanzate per un’ampia collaborazione con Renault. Lo riporta il Financial Times online citando alcune fonti, secondo le quali un accordo potrebbe tradursi in un ingresso in futuro di Fiat Chrysler nell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi.

Le trattative sono al momento fra Fca e Renault e non è chiaro quanto finora Nissan ne sia stata coinvolta. Contattata in serata, Fiat Chrysler ha preferito non commentare la notizia.

L’alleanza fra Renault-Nissan e Fca farebbe nascere la maggiore casa automobilistica al mondo con 15,6 milioni di vendite all’anno, decisamente al di sopra della rivale Volkswagen e dei suoi 10,8 milioni di auto vendute.

Ecco tutti i dettagli.

LE NOZZE FCA-RENAULT IN 9 PUNTI E UN PAIO DI INCOGNITE. L’APPROFONDIMENTO DI MICHELE ARNESE

CHE COSA HA SCRITTO IL FINANCIAL TIMES SU FCA E RENAULT

Fca è in “trattative avanzate” per un’ampia collaborazione con Renault che, in futuro, potrebbe tradursi nell’ingresso di Fiat Chrysler nell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi. L’indiscrezioni del Financial Times riaccende la febbre da risiko nell’industria automobilistica, con le case automobilistiche a caccia di alleanze per affrontare le sfide strutturali del settore.

TUTTE LE CONVERGENZE FCA-RENAULT. IL COMMENTO DI BERTONE

ECCO LO STATO DELLE TRATTATIVE

Le trattative sono concentrate su un’ampia cooperazione fra Fca e Renault perno dell’alleanza con Nissan che sta cercando di garantire un futuro alla partnership dopo l’arresto di Carlos Ghosn. Fca e Renault non commentano, ma Fiat Chrysler in passato ha più volte ribadito di essere aperta a dialogare con tutti.

LE NOZZE FCA-RENAULT IN 9 PUNTI E UN PAIO DI INCOGNITE. L’APPROFONDIMENTO DI MICHELE ARNESE

CHE COSA AVEVA DETTO MANLEY DI FCA

Secondo quanto riportato dal quotidiano della City, le trattative fra Fca e Renault si stanno spingendo oltre una semplice condivisione di tecnologia e stanno procedendo più rapidamente rispetto a quelle di Fca con Psa.

TUTTE LE CONVERGENZE FCA-RENAULT. IL COMMENTO DI BERTONE

COMPLEMENTARIETA’ E SOVRAPPOSIZIONI

Per Renault Fca sarebbe importante: la maggior parte delle attività di Fiat Chrysler è concentrata in Nord America, area da cui Renault è assente. A questo si aggiunge che Fca ha in portafoglio i marchi Alfa Romeo e Maserati, che occupano un ruolo in un segmento di mercato particolarmente redditizio e in cui Renault non compete.

FCA-RENAULT? OK ALLEANZE, OCCHIO A SOVRAPPOSZIONI. L’INTERVENTO DI BENTIVOGLI (FIM-CISL)

LO SPOSTAMENTO EVENTUALE DEL BARICENTRO

Nel caso in cui Fca dovesse entrare un giorno nell’alleanza Reanult-Nissan-Mitsubishi la “bilancia del potere all’interno della partnership si sposterebbe ulteriormente dal Giappone portando al tavolo John Elkann” aggiunge il Financial Times.

LE NOZZE FCA-RENAULT IN 9 PUNTI E UN PAIO DI INCOGNITE. L’APPROFONDIMENTO DI MICHELE ARNESE

NASCEREBBE IL PRIMO PRODUTTORE AL MONDO

Un’inclusione di Fca consentirebbe inoltre all’alleanza di fare un balzo in avanti divenendo la maggiore casa automobilistica al mondo con 15,6 milioni di vendite all’anno, decisamente al di sopra della rivale Volkswagen e dei suoi 10,8 milioni di auto vendute.

TUTTE LE CONVERGENZE FCA-RENAULT. IL COMMENTO DI BERTONE

I NUMERI ATTUALI

Gli alleati Renault-Nissan-Mitsubishi vendono oggi 10 milioni di auto all’anno, sono appena sopra Toyota (9,5 milioni) e appena sotto Volkswagen (11 milioni).

LE NOZZE FCA-RENAULT IN 9 PUNTI E UN PAIO DI INCOGNITE. L’APPROFONDIMENTO DI MICHELE ARNESE

COME E’ LA STRUTTURA DEL GRUPPO RENAUL-NISSAN

Renault e Nissan si sono alleate nel 1999. Mitsubishi si è unita nel 2015 quando Nissan ne ha acquistato il 36%. L’attuale struttura dell’intesa resta comunque «asimmetrica», con Renault che ha il 43% delle azioni di Nissan e tutti i diritti di voto, e Nissan che ha il 15% delle azioni Renault.

FCA-RENAULT? OK ALLEANZE, OCCHIO A SOVRAPPOSZIONI. L’INTERVENTO DI BENTIVOGLI (FIM-CISL)

LO SCENARIO

Un ingresso di Fca, comunque, non è così scontato: fonti riferiscono al Financial Times che si tratterebbe di una mossa complicata per sottrarre parte del peso di Nissan. Renault e Nissan si sono alleate nel 1999. Mitsubishi si è unita nel 2015 quando Nissan ne ha acquistato il 36%. L’attuale struttura dell’intesa resta comunque “asimmetrica”, con Renault che ha il 43% delle azioni di Nissan e tutti i diritti di voto, e Nissan che ha il 15% delle azioni Renault.

LE NOZZE FCA-RENAULT IN 9 PUNTI E UN PAIO DI INCOGNITE. L’APPROFONDIMENTO DI MICHELE ARNESE

I PRECEDENTI

Non è la prima volta che il gruppo italo-statunitense e quello franco-asiatico sono accostati riguardo un possibile accordo: due mesi fa, dopo le ipotesi di un matrimonio con Peugeot e con case automobilistiche coreane o cinesi, il Lingotto era tornato al centro del possibile risiko dell’automotive sulle indiscrezioni, pubblicate sempre dal Financial Times, di una opzione Renault.

TUTTE LE CONVERGENZE FCA-RENAULT. IL COMMENTO DI BERTONE

IL COMMENTO DI BENTIVOGLI (FIM-CISL)

“Abbiamo sempre sostenuto di proseguire nell’azione verso alleanze strategiche, da un lato per restare nel gorgo dell’operazione di consolidamento che è da tempo in corso a livello globale, dall’altro per avere risorse e competenze per affrontare la transizione tecnologica verso la nuova mobilità elettrica e a guida autonoma e per rafforzarsi in Asia”, ha commentato Marco Bentivogli, segretario generale della Fim-Cisl, che però mette i paletti: “E’ evidente che abbiamo al più presto bisogno di aprire un confronto perché è opportuno chiarire ed escludere eventuali sovrapposizioni con gli stabilimenti e l’occupazione nel nostro Paese”. (qui il commento integrale di Bentivogli)

LE NOZZE FCA-RENAULT IN 9 PUNTI E UN PAIO DI INCOGNITE. L’APPROFONDIMENTO DI MICHELE ARNESE

L’ANALISI DI DONELLI DEL CORSERA

“Fca avrebbe l’occasione di uscire dall’impasse seguita alla morte di Marchionne. La fusione con i franco-nipponici permetterebbe di affacciarsi finalmente anche sul mercato dell’elettrico sfruttando una tecnologia che fino ad oggi Fiat Chrysler Automobiles ha probabilmente sottostimato. Se non addirittura avversato – ha commentato Maurizio Donelli, giornalista esperto del settore sul Corriere della Sera – Resta da capire che cosa succederà ora a Torino prima di chiudere il patto. I marchi (Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Jeep, Abarth, Maserati, Ferrari) resteranno tutti in portafoglio o sono previste cessioni?”.

E Nissan-Renault-Mitsubishi? “Troverebbero nel gruppo guidato da Mike Manley un’ulteriore strada sgombra verso gli Stati Uniti (se non altro in termini di rete commerciale) e consoliderebbero la leadership di Jean-Dominique Senard, al vertice dopo l’arresto del potente Carlos Ghosn”.

TUTTE LE CONVERGENZE FCA-RENAULT. IL COMMENTO DI BERTONE

FCA-RENAULT? OK ALLEANZE, OCCHIO A SOVRAPPOSZIONI. L’INTERVENTO DI BENTIVOGLI (FIM-CISL)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati