Mobilità

Fca, come vanno le immatricolazioni di Fiat, Jeep, Alfa e Lancia

di

fca

Tutti i numeri sulle immatricolazioni dei marchi del gruppo Fca

Frenano ancora le immatricolazioni auto in Italia: meno 8,80% rispetto a febbraio 2019. A frenare è, tra gli altri, il gruppo Fca che risente della pessima performance di Maserati. E fa doppiamente peggio anche la futura sposa: Psa. Tutti i dettagli.

LE IMMATRICOLAZIONI

Partiamo dai numeri generali. La motorizzazione ha immatricolato, nel mese di febbraio 2020, 162.793 autovetture, l’8,80% in meno rispetto a febbraio 2019, durante il quale ne furono immatricolate 178.493 (nel mese di gennaio 2020 sono state invece immatricolate 155.752 autovetture, con una variazione di -5,76% rispetto a gennaio 2019, durante il quale ne furono immatricolate 165.271).

CORONAVIRUS METTE IN GINOCCHIO SETTORE

Sui numeri pesa l’effetto coronavirus. “In un contesto di grande incertezza, con un mercato delle autovetture già di per sé depresso, si inserisce la crisi da coronavirus, la cui durata e impatto sono al momento ancora tutti da vedere. I dati dei primi due mesi dell’anno mostrano già il rischio di mettere in ginocchio un settore fondamentale per il PIL italiano, viste le potenziali gravi ripercussioni sulla filiera della distribuzione e dell’assistenza, che conta oltre 160.000 occupati nel nostro Paese”, ha commentato Michele Crisci, presidente Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere .

“Le aree interessate dal blocco delle attività nell’ultima settimana di febbraio sono ubicate nelle tre regioni che rappresentano oltre 1/3 del mercato auto. L’assenza di traffico nelle concessionarie – continua il Presidente – pur non impattando, se non in modo marginale, il risultato del mese scorso, lascia purtroppo presagire un crollo delle immatricolazioni nei prossimi mesi. Grave segnale si riscontra dal canale dei privati le cui vendite scendono addirittura del 19%, arrivando a pesare solo il 51% del mercato, un dato vicino al minimo storico”.

I NUMERI DI FCA

Il 2020 non inizia bene per Fca, che nel mese appena concluso ha registrato un meno 6,93% nelle immatricolazioni. Fanno male Maserati (-40,86), Jeep/Dodge (-40,31), Alfa Romeo (-19,57) e Ferrari (-12,96). Si tratta di un mese positivo per Fiat, che fa registrare +4,40, e Lancia/Chrysler (+2,18).

fca immatricolazioni

CHI SCENDE NELLE IMMATRICOLAZIONI?

A calare nelle immatricolazioni è anche il gruppo Psa, che perde il 12,65% delle immatricolazioni, trascinata dal -27,66 di Opel. Il gruppo Renault lascia per strada l’11,52%, con Dacia che perde fino al 29,79%. Il gruppo Toyota registra meno l’8% nelle immatricolazioni e il gruppo Bmw scivola addirittura fino a -10,28, con Mini che registra -12,29.

Crolla, nelle immatricolazioni, il gruppo Daimler, che segna un -31,66%: Mercedes perde il 20,54% e Smart il 77,18%. Il gruppo Jaguar Land Rover perde il 50,31%. Il gruppo Nissan registra un -18,67%.

fca immatricolazioni

CHI SALE NELLE IMMATRICOLAZIONI

Nel mese di febbraio, il gruppo Volkswagen ha venduto 27.732 vetture, il più +4,42%. Kia registra il +10,71% e Porsche il +83,82. Tesla cresce del 168,75%, con 258 vetture americane vendute in Italia a febbraio 2020.

CRESCONO LE AUTO IBRIDE ED ELETTRICHE

Il buon andamento di Tesla rispecchia la crescita delle auto con la spina. È stata registrata una crescita del 91% nel mese per le ibride, con 18.000 unità immatricolate in rappresentanza dell’11% del mercato. Ottimo il risultato delle vendite di auto elettriche che archiviano un incremento del 900% con 2.500 unità e una quota dell’1,5%.

Crescono anche le vendite delle auto a metano a 3.600 unità. Calano le immatricolazioni delle vetture diesel con 57.000 unità (-29%) e delle vetture a benzina (-3,2%) a 74.000 unità.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati