skip to Main Content

Ecco come si alleeranno l’americana United Airlines ed Emirates

United Airlines Emirates

Le compagnie aeree United Airlines ed Emirates prossime al lancio di una partnership. Secondo Reuters un accordo di codeshare, che consente il funzionamento congiunto di aeromobili, dovrebbe essere annunciato il 14 settembre

La United Airlines e la Emirates di Dubai annunceranno un accordo di codeshare nelle prossime settimane.

Lo ha rivelato Reuters in base ad alcune fonti mentre The Air Current aveva già riportato l’annuncio in precedenza.

Il code-sharing è una modalità di accordo commerciale tra due o più vettori per la quale una compagnia, su specifiche rotte, pone il proprio codice e vende posti sui voli operati dal vettore partner.

Questo è un bel cambiamento, poiché solo pochi anni fa i vettori statunitensi sostenevano che i governi sovvenzionavano ingiustamente le compagnie aeree del Golfo. Nel 2017, l’allora ceo di United Airlines, Oscar Munoz, aveva criticato aspramente le compagnie aeree del Golfo, inclusa Emirates, a causa dei sussidi ricevuti dai rispettivi paesi. Nel 2021 l’emirato di Dubai ha garantito a Emirates un’iniezione di capitali per 1,1 miliardi, dopo i 2 miliardi assegnati l’anno precedente durante la crisi Covid.

Ora, a soli cinque anni dalle osservazioni di Munoz, con la United Airlines sotto la guida di Scott Kirby, il vettore annuncerà qualcosa che sicuramente sarà rivoluzionario.

Tutti i dettagli.

L’ANNUNCIO DI UNITED AIRLINES ED EMIRATES

La United martedì ha inviato un invito ai giornalisti a un “evento speciale” il 14 settembre intitolato “Vieni a volare con noi” con l’amministratore delegato Scott Kirby e il presidente degli Emirati Tim Clark a Washington. Un portavoce di Emirates ha confermato che le compagnie aeree faranno “un annuncio congiunto” il 14 settembre a Washington, segnala Reuters.

Secondo l’agenzia stampa internazionale l’annuncio riguarderà un accordo di codeshare.

COS’È UN ACCORDO DI CODE-SHARING

Questo tipo di accordo, molto diffuso nel mondo del trasporto aereo, consente ai vettori di ampliare il proprio network, ottimizzando l’impiego delle risorse e della flotta, e di offrire ai propri clienti più destinazioni, più voli, più scelta di orari e la possibilità di accumulare o spendere miglia, nel caso in cui ci sia anche un accordo reciproco sui programmi di fidelizzazione.

LE CONSEGUENZE

Dopo aver ricevuto l’approvazione del governo, un codeshare consentirebbe ai clienti di entrambe le compagnie aeree di accedere a destinazioni aggiuntive che ciascuna non serve attualmente. È probabile che l’accordo aiuti United a competere meglio per i clienti che volano nella regione del Golfo.

Inoltre, un codeshare con United sarebbe il secondo di Emirates negli Stati Uniti. Emirates ha attualmente un accordo di codeshare con JetBlue e in precedenza ne aveva uno con Alaska Airlines.

ALLEANZA GIÀ SIGLATA DA AMERICAN AIRLINES E QATAR AIRWAYS

A giugno, anche altre due compagnie aeree, una americana e l’altra del regione del Golfo, ovvero American Airlines e Qatar Airways, hanno dichiarato che stavano ampliando un’alleanza strategica annunciata all’inizio del 2020 con un nuovo accordo di codeshare. L’intesa consente ai clienti di American di prenotare viaggi sui voli Qatar Airways via Doha da e verso 16 nuovi paesi.

American ha dichiarato a giugno che l’accordo stabilirà “American come l’unico vettore statunitense a servire la regione del Golfo, collegandosi senza problemi attraverso Doha con Qatar Airways”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore