Advertisement skip to Main Content

Boeing Airbus

Ecco come l’India ha fatto decollare Boeing e Airbus a Le Bourget

Boeing e Airbus fanno il pieno di ordini al salone aeronautico di Parigi. Ma il produttore di aeromobili europeo ha annunciato un accordo per vendere 500  velivoli alla compagnia aerea indiana IndiGo, in quello che oggi è il più grande accordo aereo della storia

Non si è ancora concluso il Paris Air Show di Le Bourget ma Boeing e Airbus hanno già fatto il pieno di ordini.

I due maggiori produttori di jet del mondo hanno annunciato accordi da record guidati dall’aumento della domanda da parte delle compagnie aeree regionali in India, segnalando una possibile rinascita per un’industria dell’aviazione commerciale impattata dalla pandemia, segnala il Washington Post.

Martedì Boeing ha dichiarato di aver finalizzato un ordine per un massimo di 220 jet commerciali per Air India con opzioni per altri 70 aerei. La stessa compagnia aerea ha siglato un precedente accordo per 250 jet del rivale europeo Airbus.

Ma il vero record è stato raggiunto il giorno prima: lunedì la compagnia aerea indiana IndiGo ha effettuato un ordine fermo per 500 aerei passeggeri Airbus A320. Ad oggi è il più grande accordo aereo della storia.

Con il maxi ordine di 500 aerei dal vettore Indigo, il colosso aeronautico europeo domina il salone parigino in corso questa settimana: al momento Airbus in testa contro Boeing a Le Bourget.

LE COMPAGNIE AEREE INDIANE FANNO FELICI BOEING E AIRBUS

Il colosso aerospaziale francese ha annunciato lunedì che la compagnia aerea indiana low cost IndiGo ha effettuato un ordine per 500 dei suoi aerei A320, da consegnare tra il 2030 e il 2035. L’accordo stabilisce “il record per il più grande accordo di acquisto singolo nella storia dell’aviazione commerciale”, ha affermato la società guidata da Guillaum Faury in una nota. Inoltre, renderà IndiGo il più grande cliente della famiglia A320 al mondo visto che ha ordinato 1.330 aeromobili.

Il giorno dopo Boeing ha dichiarato di aver finalizzato un ordine per un massimo di 220 jet commerciali per Air India, con opzioni per altri 70 aerei. Nello specifico, l’ordine include 190 737 MAX, 20 787 Dreamliner e 10 jet 777X, con la possibilità di acquistare altri 50 737 MAX e 20 787 Dreamliner, secondo una dichiarazione della società. L’ordine della compagnia aerea con Airbus riguarda 210 jet a fusoliera stretta A320neo e A321neo e 40 widebody A350.

GLI ORDINI PER AIRBUS

Al momento il produttore europeo è in testa a Le Bourget.

Come detto, Indigo ha ordinato 500 aeromobili della famiglia A320 NEO e Air India  250 aeromobili (di cui 140 A320 neo, 70 A321 neo, 34 A350-1000 e 6 A350-900).

Flynas ha ordinato trenta A320 NEO, Qantas ordina nove A220-300, Philippines Airlines conferma l’ordine per nove A350-1000 e Air Mauritius conferma l’ordine per tre Airbus A350. Ieri Airbus ha anche annunciato la vendita di 20 A330 NEO alla società di leasing Avolon, ma è solo un memorandum d’intesa (MoU) che quindi non verrà conteggiato.

E QUELLI PER BOEING

Anche il colosso statunitense ha registrato interesse al salone internazionale dell’aeronautica e dello spazio di Le Bourget.

Oltre a Air India che ha finalizzato un ordine per 220 velivoli di cui 190 737-max, 20 787-Dreamliner e 10 777x con opzioni per altri 50 737max e 20 787 Dreamliner, China Airlines ha finalizzato un ordine per otto 787-9 Dreamliner che si vanno ad aggiungere ai 16 precedenti, Avolon ha ordinato 40 737-max prolungando l’intervallo delle consegne fino al 2030, Akasa ha ordinato quattro 737 Max e Air Lease Corporation due 787.

Infine, la compagnia aerea di bandiera dell’Algeria, Air Algerie, ha concluso un accordo per l’acquisto di otto Boeing 737 Max9 per aggiornare la sua flotta di medio raggio con modelli di nuova generazione. Il valore di questa commessa è di un miliardo di dollari. Il contratto stipulato con la compagnia statunitense prevede la consegna dei velivoli nel 2027.

Quindi Airbus è in testa con 801 ordini fermi contro 282 di Boeing.

Back To Top