Mobilità

Così Elon Musk tampona i manager di Tesla

di

tesla musk

Elon Musk ha annunciato che non non rinnoverà la polizza assicurativa sulle responsabilità dei dirigenti di Tesla. Fatti e commenti

Elon Musk ha abituato mercato e addetti ai lavori a stravaganti iniziative nel gestire la sua azienda. L’ultima? Non rinnovare la polizza assicurativa D&O per i direttori e i dirigenti dell’azienda. A coprire eventuali danni sarà l’amministratore delegato in persona.

Tutti i dettagli.

TESLA NON RINNOVA ASSICURAZIONE

Elon Musk, fondatore della casa per l’auto elettrica, ha annunciato martedì che non rinnoverà la polizza assicurativa sulle responsabilità dei direttori e dei dirigenti per l’anno assicurativo 2019-2020, a causa dei premi “sproporzionatamente elevati” indicati dagli assicuratori.

Si chiama polizza D&O (Directors and Officers) ed è una polizza sottoscritta dalle aziende quotate in Borsa: il costo dei premi è correlato al rischio di indennizzi per i reati societari.

ELON MUSK SI OFFRE A GARANZIA

Dirigenti e direttori, però, secondo Musk possono stare tranquilli. Secondo un documento depositato presso la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, infatti, è l’amministratore delegato di Tesla a offrirsi a garanzia per eventuali indennizzi. Sarà Musk, in pratica, a fornire una copertura “sostanzialmente equivalente” per l’intero anno.

IL COMMENTO DI ALESSANDRO PLATEROTI

“Se un consigliere ruba, insomma, paga Musk personalmente. Nessuno sa come, visto che ha un patrimonio sostanzialmente liquido e legato ai titoli Tesla: e tutto ciò che sale, prima o poi scende”, spiega Alessandro Plateroti, vicedirettore de Il Sole 24 Ore, in un post su Facebook.

“Non solo. Eliminare la D&O “per costo eccessivo”, implica solo due cose: o le assicurazioni non vogliono correre il rischio di restare all’amo con Tesla, e gli chiedono premi assurdi, o Musk non riesce più a far quadrare i conti e il valore va in fumo. Oppure è vero il combinato disposto: premi altissimi, per costi legali potenzialmente mortali”, ha aggiunto Plateroti.

MUSK AMANTE DEL RISCHIO?

“Succede di tanto in tanto”, ha commentato Rob Yellen, vicepresidente esecutivo di Finex per il Nord. “Molte volte i ricchi hanno amano rischio”, ma d’altra parte alcuni si rendono conto che “i premi sono troppo alti e se possono permettersi di pagare per la copertura, lo fanno”.

D&O AVEVA ANNUNCIATO TASSI PIU’ ELEVATI

Motivi a parte, quel che è certo è che le assicurazioni avevano annunciato un reale aumento del costo dei premi e una revisione della copertura, a causa della pandemia da coronavirus.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati