Mobilità

Non solo Alitalia, ecco come il Coronavirus contagerà i trasporti

di

Alitalia

Che cosa succederà al settore dei trasporti (oltre ad Alitalia) per il Coronavirus? L’intervento di Marco Foti

Le vicende del Coronavirus non hanno colpito soltanto il sistema produttivo ed economico della cd Zona Rossa, bensì hanno attaccato diversi settore dell’economia nazionale.

Industria, turismo e commercio sono in piena emergenza; a questi si aggiunga anche il settore del trasporto pubblico (ferroviario ed automobilistico), compreso il sistema dei taxi.

La paura e l’allarmismo emersi in questa ultima settimana hanno decimato la domanda di mobilità, non solo nelle aree colpite dai focolai, ma su tutto il territorio nazionale tanto da costringere Alitalia alla cassa integrazione di circa 4000 dipendenti e la riduzione significativa dei voli verso il Sud Italia ed in corrispondenza di quelle rotte poco frequentate ma strettamente necessarie per l’assenza di infrastrutture alternative (vedi Genova).

Soltanto il sistema del trasporto pubblico locale in Italia impiega 124 mila addetti e produce un fatturato complessivo di circa 12 miliardi di euro, senza considerare il volume di fatturato ed il numero di addetti nel settore dei taxi.

La situazione congiunturale e diffusa sul territorio nazionale ha indotto le associazioni di categoria Anav, Asstra, Agens, nelle ultime ore, alla richiesta al Governo dello stato di crisi per il settore trasporto persone.

La richiesta di apertura di un Tavolo di crisi comporta inevitabilmente la pronta definizione, da parte del Governo, di azioni e misure di sostegno per il settore indirizzate alla copertura del mancato introito dei ricavi da traffico, all’adozione di strumenti economici di supporto alle aziende per la tutela dei lavoratori ed alla possibilità di modificare, anche in maniera significativa, l’offerta dei servizi sul territorio, in virtù delle mutate esigenze, senza incidere sui contratti di servizio in essere.

Il tavolo di crisi richiamato dalle associazioni di categoria ricopre carattere di urgenza vista la significativa riduzione dei volumi di ricavi nel sistema trasporto pubblico registrata nell’ultima settimana.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati