Mobilità

Come barcolleranno i conti di Cathay Pacific

di

cathay pacific

Perché Cathay Pacific si attende una perdita di oltre 9,9 miliardi di dollari di Hong Kong nel primo semestre

 

La pandemia da Coronavirus provoca un brutto atterraggio a Cathay Pacific, compagnia aerea di Hong Kong, che ha lanciato un profit warning, annunciando una perdita attesa di oltre 9,9 miliardi di dollari di Hong Kong nel primo semestre.

Almeno 16 gli aeromobili che prima del 2021 non porteranno profitti, mentre il traffico è sceso di oltre il 90%. Tutti i dettagli.

LE PERDITE ATTESE

La compagnia aerea di Hong Kong Cathay Pacific annuncerà i risultati intermedi del 2020 solo il 12 agosto, ma già si possono contare le prime perdite. Secondo quanto annunciato dall’azienda, infatti, l’impatto da coronavirus potrà conteggiarsi in meno 9,9 miliardi di dollari di dollari di Hong Kong nel primo semestre, equivalenti a 1,1 miliardi di euro.

Un pessimo risultato se lo si confronta con quello dello scorso anno, quando Cathay ha registrato 1,3 miliardi di dollari di Hong Kong nello stesso periodo del 2019.

TRAFFICO IN CALO

Cathay Pacific Group, che controlla le due compagnie aeree Cathay Pacific e Cathay Dragon hanno trasportato, a giugno, un totale di 27.106 passeggeri, con un calo del 99,1% rispetto a giugno 2019.

Nei primi sei mesi del 2020, il numero di passeggeri trasportati è diminuito del 76%. Anche i chilometri di volo diminuiscono: meno 98,8% su base annua.

LE PROSPETTIVE

E le prospettive non sono rosee. Ben 16 aeromobili del gruppo, si legge nel comunicato dell’azienda, “difficilmente rientreranno in un servizio economico significativo prima della stagione estiva 2021” e tale sorte toccherà anche “ad alcune attività delle filiali di servizi aerei”.

“Il panorama dell’aviazione internazionale rimane incredibilmente incerto con restrizioni alle frontiere e misure di quarantena ancora in atto in tutto il mondo. Sebbene abbiamo iniziato a vedere alcuni sviluppi iniziali, in particolare un leggero aumento del numero di passeggeri in transito in seguito all’allentamento delle restrizioni al transito attraverso l’aeroporto internazionale di Hong Kong, non abbiamo ancora visto segni significativi di miglioramento immediato”, ha detto Ronald Lam, Chief Customer and Commercial Officer di Cathay Pacific Group.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati