skip to Main Content

Che cosa sta succedendo in Avio Aero?

Avio Aero

Dal 5 luglio Avio Aero (gruppo GE Aviation) attiva i contratti di solidarietà per i dipendenti degli stabilimenti di Rivalta, Borgaretto e Cameri

 

Attivazione degli ammortizzatori sociali negli stabilimenti piemontesi di Avio Aero (gruppo GE Aviation).

Ieri la società guidata da Riccardo Procacci ha annunciato di aver attivato, in seguito all’accordo con le Organizzazioni Sindacali Nazionali e Territoriali delle Province di Torino e Novara e con l’assistenza di A.M.M.A. – Unione Industriale di Torino e Confindustria Novara Vercelli Valsesia di Novara, lo strumento del contratto di solidarietà per la gestione della riduzione dei volumi produttivi nei siti di Rivalta di Torino (To), Borgaretto di Beinsaco (To) e Cameri (No) per un periodo di 24 mesi a partire dal 5 luglio 2021.

L’azienda, infatti, si trova a dover fronteggiare un numero di ore di lavoro eccedente pari a circa il 25%-30% medio nei tre stabilimenti sopra indicati.

“Da fine febbraio 2020, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, il mercato aeronautico ha registrato un blocco pressoché totale e senza precedenti dei voli commerciali, che ha pesantemente impattato l’operatività delle compagnie aeree e, di conseguenza, delle aziende costruttrici di aeromobili” spiega l’azienda in una nota diffusa da Torinosud.

La riduzione di volumi interessa, trasversalmente, tutti i clienti di Avio Aero e i relativi programmi motoristici commerciali.

Già a inizio maggio Avio Aero aveva comunicato ai sindacati Uilm, Fiom e Fim che nel 2021 ci sarà un calo produttivo per lo stabilimento di Rivalta (che produce trasmissioni aeronautiche) di circa il 30% rispetto al 2019.

Tutti i dettagli.

ATTIVATI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

Nell’incontro nazionale Avio Aero è stato sottoscritto con i sindacati un accordo che prevede l’utilizzo del contratti di solidarietà e parallelamente un accordo di uscite volontarie incentivate (Naspi) che permetterà, a tutti i lavoratori interessati, di usufruirne entro il 30 dicembre 2021.

COSA PRVEDE IL CONTRATTO DI SOLIDARIETÀ

Il contratto di solidarietà avrà durata di 24 mesi e sarà gestito su base mensile.

“È lo strumento meno impattante e più solidale per superare questo periodo complicato, in attesa della piena ripresa, salvaguardando così tutti i posti di lavoro e affrontando questo momento nel modo più sereno possibile” si legge nella nota della Fim, Fiom e Uilm.

IL CALO DI LAVORO

Tale decisione dell’azienda scaturisce dalla necessità di dare continuità, con misure immediate, alla gestione di una perdurante riduzione di volumi e fatturato, scaturita da una contrazione della domanda principalmente negli stabilimenti situati in Piemonte, a causa dello specifico mix produttivo. Le misure conservative intraprese da Avio Aero assicurano la continuità aziendale e preservano il patrimonio delle competenze. L’azienda ha inoltre illustrato il proprio programma di implementazione di nuovi prodotti e il relativo piano di investimenti.

IL COMMENTO DELL’AZIENDA

“L’azienda ribadisce il proprio impegno a cogliere ogni possibile opportunità per ridurre l’utilizzo degli ammortizzatori sociali, confidando in nuove e più favorevoli condizioni di mercato. Avio Aero è attualmente impegnata a collaborare con le organizzazioni sindacali e le istituzioni nazionali e locali, per minimizzare l’impatto delle misure intraprese anche attraverso l’utilizzo di tutti gli strumenti messi a disposizione dalla normativa vigente” ha affermato Mauro Brega, responsabile delle Relazioni Industriali di Avio Aero.

GLI ESUBERI PREVISTI A RIVALTA

Per Avio Aero l’utilizzo degli ammortizzatori sociali segue l’individuazione degli esuberi.

Ricordiamo infatti, che nel sito di Rivalta, nel triennio, l’azienda ha previsto un potenziale di esubero pari a 235 lavoratori su circa 2.200 addetti complessivi.

“Sulla base delle attuali previsioni di volumi produttivi, l’azienda ha riconfermato le dissaturazione dell’organico diretto alla produzione, oltre a quello (non ancora determinato) delle strutture indirette” aveva sottolineato su Start Guglielmo Gambardella, coordinatore Uilm nazionale del settore il mese scorso. “Per quanto riguarda gli stabilimenti di Pomigliano D’Arco e Brindisi le dichiarate eccedenze saranno riassorbite nel corso del periodo 2021-2023, con necessità di nuovi inserimenti, mentre per il sito di Borgaretto saranno ridotte ad una decina nel medesimo periodo. Lo stabilimento di Rivalta, il più grande con oltre 2000 dipendenti, evidenzierebbe, invece, una situazione occupazionale più sbilanciata rispetto agli altri siti”.

COSA FA AVIO AERO

Avio Aero è una società di GE Aviation che opera nella progettazione, produzione e manutenzione di componenti e sistemi per l’aeronautica civile e militare. Centro di eccellenza per tutto il gruppo General Electric nel campo delle trasmissioni meccaniche e delle turbine di bassa pressione. La società la sua sede principale in Italia a Rivalta con stabilimenti a Torino, Pomigliano d’Arco (Napoli) e Brindisi.

Nel mondo conta più di 4700 dipendenti (di cui circa 4000 in Italia) e impianti produttivi in Polonia, Brasile e Cina.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore