Advertisement skip to Main Content

Boeing

Ecco come la Cina farà volare l’americana Boeing

Anche se di poco, il produttore di aerei statunitense ha aumentato le prospettive della domanda in Cina a 8.560 nuovi aerei nei prossimi 20 anni, rispetto agli 8.485 della previsione precedente dell’anno scorso.

Boeing ha alzato le sue previsioni annuali ventennali per le consegne di nuovi aerei in Cina, citando la crescita economica e l’aumento della domanda di viaggi nazionali.

Secondo le stime del produttore di aerei statunitense nel suo Commercial Market Outlook, che le compagnie aeree cinesi avranno bisogno di 8.560 nuovi aerei commerciali fino al 2042, rispetto agli 8.485 della previsione precedente dell’anno scorso.

A giugno, la compagnia aveva dichiarato di essere rimasta “molto ottimista” sulla Cina, che rappresenterebbe il 20% del mercato globale dei viaggi aerei.

Da tempo, l’Asia – e la Cina in particolare – sono obiettivi chiave sia per Boeing sia per il suo rivale europeo Airbus, che stanno cercando di capitalizzare la crescente domanda di viaggi aerei da parte della vasta classe media del paese.

Proprio in Cina Airbus aumenterà le capacità produttive. In occasione della visita ufficiale del presidente Macron e della presidente della Commissione europea von der Leyen a Pechino ad aprile, Airbus aveva annunciato che avvierà seconda linea assemblaggio per gli A320 a Tianjin. E con una crescita del traffico aereo prevista in media del 5,3% annuo nei prossimi 20 anni, la Cina continuerà a essere uno dei principali mercati mondiali.

I NUMERI DELLA DOMANDA DI AEREI IN CINA SECONDO BOEING

Il produttore di aerei statunitense ha affermato che la flotta cinese sarà più che raddoppiata arrivando a quasi 9.600 aerei nei prossimi 20 anni e che il suo mercato aeronautico nazionale sarà il più grande del mondo entro la fine del periodo di previsione, con una domanda per 6.470 aerei a corridoio singolo come il Boeing 737 MAX.”Il traffico aereo interno in Cina ha già superato i livelli pre-pandemia e il traffico internazionale si sta riprendendo costantemente”, ha dichiarato in una nota Darren Hulst, vicepresidente Boeing per il marketing commerciale.

“Mentre l’economia e il traffico cinese continuano a crescere, la gamma completa di jet commerciali Boeing svolgerà un ruolo chiave nel contribuire a soddisfare tale crescita in modo sostenibile ed economico” ha aggiunto.

Come ricorda Reuters, Boeing ha circa 85 jet MAX in inventario per i clienti cinesi e 55 MAX originariamente previsti per le compagnie aeree cinesi sono stati ricommercializzati, ha riferito la società a luglio. Tuttavia, Boeing è ancora in attesa di riprendere le consegne del suo 737 MAX, il modello più venduto alle compagnie aeree cinesi, a quattro anni di distanza dall’interruzione a seguito di due incidenti ed è stata quasi esclusa dai nuovi ordini da parte dei vettori dal 2017.

Senza dimenticare che oltre alla concorrenza di Airbus nella regione, anche Pechino prepara la concorrenza ai due colossi aeronautici nel mercato dell’aviazione commerciale.

Lo scorso 28 maggio il C919, il primo aereo di linea interamente progettato in Cina, ha completato con successo il suo primo volo commerciale, segnando un importante punto di svolta per l’industria aeronautica cinese che da tempo aspirava a competere con le sue controparti occidentali.

Back To Top