skip to Main Content

Ecco le auto elettriche più vendute in Italia. Report Motus-E

Auto Elettriche Italia

Fiat 500e, Smart Fortwo e Renault Twingo sono le tre auto elettriche pure più vendute in Italia. Tutti i dettagli su immatricolazioni, parco auto e concentrazione geografica nell’ultima analisi di Motus-E

 

Stando all’ultima analisi di mercato di MOTUS-E, l’associazione che riunisce gli operatori della filiera italiana della mobilità elettrica, le automobili elettriche più vendute in Italia a ottobre 2021 sono la Fiat 500e, la Smart Fortwo, la Renault Twingo, la Tesla Model 3 e la Dacia Spring.

I DATI SULLE VENDITE

In totale, in Italia a ottobre 2021 sono state venduti 112.353 veicoli elettrici, tra puri (la minoranza: 48 per cento) e ibride plug-in (52 per cento).

A ottobre sono state immatricolate 7108 auto elettriche a batteria, il 145,7 per cento in più rispetto a ottobre dell’anno scorso. Le ibride plug-in sono state invece 5177, il 41,5 per cento in più.

La quota di mercato delle auto elettriche (sia pure che ibride) rimane sostanzialmente pari a quello di settembre 2021, da record: ovvero il 12,17 per cento (7 per cento auto pure e 5,1 per cento ibride).

Il numero delle immatricolazioni di auto elettriche pure, sostiene MOTUS-E “è superiore alle attese: il ritmo di consegna delle autovetture ad alimentazione completamente elettrica è molto elevato, complice il rifinanziamento degli incentivi dell’ultima settimana di ottobre, che ha spinto concessionari e noleggiatori ad immatricolare già ad ottobre delle auto in pronta consegna”. Al contrario, le ibride plug-in “continuano la loro frenata”.

LE AUTO PIÙ POPOLARI

Il modello di auto elettrica a batteria più popolare è la Fiat 500e: nei primi dieci mesi dell’anno ne sono state vendute 8893 unità. Segue la Smart Fortwo, con 5180 unità, e la Renault Twingo, con 4645. Il quarto e quinto posto sono occupati rispettivamente dalla Tesla Model 3 (4512 unità) e dalla Dacia Spring (4274).

Per quanto riguarda invece le ibride plug-in, la più popolare è la Jeep Compass (7300 unità), seguita dalla Jeep Renegade (5038), dalla Volvo XC 40 (4440), dalla Renault Capture (4038) e dalla BMW X1 (3040).

IL PARCO CIRCOLANTE

In totale, il parco circolante italiano di veicoli elettrici ammonta a 211.335 vetture; di queste, 109.053 sono auto elettriche pure e 102.282 ibride.

LA CONCENTRAZIONE GEOGRAFICA

Geograficamente, i veicoli elettrici si concentrano nel nord (tra nord-est e nord-ovest superano le 72.200 unità), poi al centro (29.720), mentre sono molto indietro il sud e le isole (circa 10.300 in totale).

La regione in cui si sono immatricolate più auto elettriche pure è la Lombardia (vale il 21 per cento del totale), seguita dal Trentino-Alto Adige (20 per cento) e dal Lazio (9 per cento). Per quanto riguarda invece le ibride plug-in, al primo posto c’è la Toscana (24 per cento), seguita da Lombardia e Trentino (entrambe con il 19,7 per cento).

I DATI IN UN’IMMAGINE

 

auto elettriche italia
Infografica via MOTUS-E.

LE OMBRE

L’analisi di MOTUS-E fa notare come a ottobre 2021 il totale delle immatricolazioni di veicoli elettrici si sia fermato “a quota 100.000 unità, con una perdita rispetto ad ottobre 2020 di quasi 57.000 veicoli. Di questo passo, al 31 dicembre 2021 sarà difficile persino superare gli 1,5 milioni di veicoli, ben lontani dal consolidato 2019, quando si targavano più di 1,85 milioni di auto”.

Secondo l’associazione, si tratta di un “segno che molti cittadini vivono ancora nell’incertezza della scelta del mezzo da comprare e che il mercato ancora non si è ripreso: si continuano a vedere gli effetti della pandemia, sicuramente nei ritardi di consegna ma soprattutto nella mancanza di liquidità dei cittadini”.

GLI INCENTIVI

Il governo, tramite il decreto Fiscale, ha rifinanziamento con 100 milioni di euro il fondo Ecobonus per incentivare l’acquisto di veicoli a basse emissioni.

Le risorse sono state rese disponibili sulla piattaforma Ecobonus a partire dalle ore 10 del 27 ottobre; tuttavia, i 65 milioni destinati ai veicoli di fascia M1 0-60 g/km CO2 si sono esauriti in meno di ventiquattr’ore.

“Questo nuovo velocissimo esaurimento, ancor più rapido di quanto successo nella prima metà di settembre”, sostiene MOTUS-E, “evidenzia che al fine di garantire un’adeguata permanenza della disponibilità dei fondi e una più uniforme distribuzione […] vanno messi in campo una soluzione strutturale e un programma di medio termine sugli incentivi”.

LE VENDITE IN EUROPA

Il paese europeo con il maggiori numero di immatricolazioni di veicoli elettrici puri, a settembre 2021, era la Germania, seguita dal Regno Unito e dalla Francia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore