Mobilità

American Airlines (e non solo) spezza le ali a Boeing

di

American Arlines

Dopo la messa a terra dei 737 Max, Boeing è costretta a risarcire le compagnie che avevano i jet nella loro flotta. Accordo raggiunto con American Airlines e Southwest Airlines 

La messa a terra dei 737 Max costa cara a Boeing, che nelle scorse ore ha trovato un accordo di risarcimento con American Airlines per la messa a terra dei 737 Max. A dicembre aveva trovato un accordo multimilionario anche con Southwest Airlines.

E intanto la compagnia americana perde anche lo scettro della regina dei cieli e viene superata nelle vendite dall’europea Airbus. Andiamo per gradi.

L’ACCORDO CON AMERICAN AIRLINES

Partiamo dalle novità. Boeing e American Airlines hanno raggiunto un accordo sul risarcimento per i danni finanziari accusati dalla compagnia aerea nel 2019 per lo stop ai voli del 737 Max. i termini dell’accordo restano riservati, ma certamente la cifra è multimilionaria.

ACCORDO COPRE PERDITE

American Airlines ha rimosso il jet dal suo programma dei voli fino al 6 aprile 2020. Secondo quanto annunciato da Doug Parker, ceo della compagnia aerea, l’accordo copre tutte le perdite subite nel 2019: ad ottobre, American Airlines ha annunciato una perdita nei ricavi di 540 milioni di dollari per il 2019.

CONDIVISIONE CON I DIPENDENTI

Parker ha anche rivelato che una parte del denaro che la compagnia aerea riceverà da Boeing, ovvero 30 milioni di dollari, sarà condivisa (nel mese di marzo) con i dipendenti attraverso il piano di partecipazione agli utili dell’azienda.

“Nonostante le continue sfide poste dalla messa a terra, i membri del team di American Airlines continuano a fare un lavoro incredibile prendendosi cura dei nostri clienti”, ha dichiarato Parker in un comunicato stampa. “La capacità della nostra compagnia aerea di superare questi tempi in modo che ha precedenti è dovuta al nostro straordinario team ed è stato importante per noi concludere un accordo quest’anno”.

IN ATTESA DI NUOVI ACCORDI

La questione, comunque, non si chiude qui. Il ceo ha annunciato che ci saranno nuovi e prossimi incontri per decidere anche un risarcimento per la messa a terra nel 2020. La compagnia aerea ha nella sua flotta 24 737 Max.

L’ACCORDO CON SOUTHWEST

A dicembre, Boieng ha raggiunto un accordo di risarcimento anche con Southwest Airlines. Anche in questo caso i termini restano riservati, ma è ipotizzabile che la cifra sia di gran lunga superiore a quella concessa ad American Airlines, dal momento che la compagnia aerea ha ben 34 737 max nella sua flotta, come svelato dal Washington Post.

Anche Southwest Airlines ha annunciato che è pronta a condividere una parte del denaro che riceverà, 125 milioni di dollari, con i suoi dipendenti.

AUMENTO DEL DEBITO?

Per far fronte alle numerose spese, intanto, Boeing starebbe valutando, come svelato dal Wall Street Journal, di emettere nuovo debito per recuperare denaro per affrontare con maggiore serenità la crisi dovuta alla messa a terra del 737 Max. Questo, specifica il quotidiano statunitense, non significa che Boeing abbia finito il denaro contante.

AIRBUS SORPASSA BOEING

La crisi innescata dai 737 max costa a Boeing anche lo scettro di regina dei cieli. Airbus sorpassa la compagnia americana per le vendite, grazie alla consegna di 863 velivoli nel 2019, una cifra che supera le previsioni (qui i dettagli). Boeing ha consegnato 345 aeromobili, soprattutto per il lungo raggio, tra gennaio e novembre, meno della metà del numero di 704 raggiunti nello stesso periodo del 2018, quando il 737 Max era a regime. Nel 2018 Boeing aveva consegnato 806 velivoli.

LA MESSA A TERRA

Il 737 max è stato messo a terra da Boeing, in tutto il mondo, a marzo 2019 dopo l’incidente mortale di un aereo di linea della Ethiopian Airlines. Cinque mesi prima, ad ottobre 2018, un altro incidente mortale aveva coinvolto un 737 Max: un jet Lion Air si era schiantato poco dopo il decollo in Indonesia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati