skip to Main Content

A chi riapre i suoi cieli la Cina?

Voli Cina

Dopo più di due anni di confini pressoché chiusi, stanno riprendendo alcuni voli internazionali da e per la Cina, ma quali sono i Paesi e le compagnie che garantiscono collegamenti con il Dragone?

 

I cieli della Cina riaprono. Nonostante prosegua la strategia zero Covid, l’allentamento delle restrizioni prevede anche la ripresa di alcuni voli internazionali. Lo scorso mese le autorità cinesi per l’aviazione civile avevano annunciato che sarebbero stati consentiti più voli internazionali come parte di un piano più ampio per rilanciare l’economia fortemente colpita dalle continue chiusure.

CIELI CHIUSI CAUSA PANDEMIA

Con la strategia zero Covid, nel marzo 2020, la Cina ha deciso di chiudere i suoi confini prevedendo un solo volo settimanale in entrata e in uscita nel Paese attraverso un’unica rotta.

Questa politica, nota come “five one policy”, riferisce il South China Morning Post, ha indotto più di 100 compagnie aeree nazionali e straniere a tagliare i voli internazionali in entrata e in uscita dalla Cina.

QUALI MISURE RELATIVE AI VIAGGI SONO CAMBIATE

Ora, con l’allentamento delle misure annunciate la scorsa settimana, la durata della quarantena per gli arrivi in entrata è stata dimezzata da 14 a 7 giorni, che vanno comunque trascorsi in un’apposita struttura predisposta dal governo e devono essere seguiti da 3 giorni di monitoraggio sanitario a domicilio.

Nelle ultime settimane la Cina ha allentato anche le restrizioni sui visti. Gli stranieri che necessitano di un visto di lavoro, infatti, non sono più tenuti a fornire una lettera d’invito, difficile da ottenere e rilasciata dalle autorità locali, e il Paese riprenderà a rilasciare visti per i familiari cinesi in visita o per gli stranieri con residenza permanente nella Cina continentale.

Le autorità rimangono comunque caute nel fare annunci dato che a Macao sono aumentati i contagi e a Shanghai sono in corso test di massa, mentre la città di Xi’an, abitata da 13 milioni di persone, è di nuovo in lockdown dopo che sono stati individuati 18 casi.

QUALI VOLI SONO RIPRESI DA E VERSO LA CINA

Già il mese scorso, ricorda Scmp, alcuni vettori stranieri hanno ricominciato a volare verso la Cina. Air New Zealand, a fine giugno, ha ripreso il suo volo settimanale tra Shanghai e Auckland, Delta Air, sempre in giugno, ha riattivato i voli tra Shanghai e Seattle e riprenderà la rotta tra Detroit e Shanghai questo mese.

China Southern Airlines ha annunciato l’intenzione di rendere operative sette rotte a partire da giugno, con un totale di voli internazionali settimanali che saliranno a 48 da 36.

Inoltre, in vista della stagione estiva, la Cina sta aumentando ulteriormente il numero di voli internazionali. In particolare, le tratte dalla Russia e dalle Filippine.

NUOVE TRATTE TRA RUSSIA E CINA

Dalla Russia, secondo quanto dichiarato ieri dall’ambasciata cinese a Mosca, arriveranno anche più voli commerciali, passando dagli attuali due a settimana a otto.

Dei sei voli aggiuntivi, tre riprenderanno le precedenti rotte tra Mosca e Pechino, Shenzhen e Chengdu, mentre tre nuovi servizi opereranno tra Mosca e Pechino, Mosca e Shanghai e San Pietroburgo e Chengdu.

NUOVE TRATTE ANCHE DALLE FILIPPINE

Il 28 giugno anche l’ambasciata cinese nelle Filippine, secondo quanto riportato da Scmp, ha dichiarato che la Cina aumenterà il numero di compagnie aeree che servono il Paese del sud-est asiatico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore