skip to Main Content

Vaccino anti Covid ai bambini, che cosa succede nel mondo

Vaccino Anti Covid Bambini

Ecco gli Stati dove si sta già somministrando il vaccino anti Covid ai bambini. 

 

Sono sempre di più i Paesi che hanno iniziato o stanno per iniziare la somministrazione del vaccino anti Covid ai bambini. Gli Stati Uniti sono già partiti e la Cina vuole vaccinarli tutti entro la fine dell’anno. Ecco come ci si sta muovendo ai quattro angoli del mondo.

CINA

Complici la ricomparsa di focolai e l’incertezza per le Olimpiadi invernali, Pechino ha annunciato che mira a vaccinare tutti i bambini di età compresa tra i 3 e gli 11 anni, ovvero circa 160 milioni, entro la fine dell’anno.

Una missione che potrebbe non essere impossibile dato che più della metà (84,39 milioni) ha già ricevuto la prima dose, mentre sono 49,44 milioni coloro che hanno già completato l’intero ciclo. A dare l’annuncio è stata ieri la Commissione sanitaria nazionale.

STATI UNITI

Il 3 novembre, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden annunciava che era arrivata l’autorizzazione da parte dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) per la vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni.

“Un punto di svolta” l’aveva definito Biden e, secondo i dati forniti dalla Casa Bianca cinque giorni fa, quasi 1 milione di bambini si è già sottoposto all’iniezione durante la prima settimana.

Jeff Zients, coordinatore dell’emergenza Covid, durante una conferenza stampa ha detto inoltre che sono previste altre 700.000 prenotazioni tra cliniche e farmacie in tutta la nazione.

COSA FA L’UNIONE EUROPEA

Il 18 ottobre, l’Agenzia europea per i medicinali (Ema), ha fatto sapere di aver iniziato a valutare l’uso del vaccino di Pfizer per i bambini dai 5 agli 11 anni. Se non ci sarà bisogno di ulteriori approfondimenti, l’esito della valutazione dovrebbe essere comunicato tra circa un mese.

ITALIA

Intanto, però, alcuni Stati hanno già intrapreso la propria strada, almeno per i ragazzi un po’ più grandi ma sempre under 18. L’Italia, per esempio, il 31 maggio ha approvato l’estensione dell’uso del vaccino di Pfizer alla fascia di età 12-15.

Il 28 luglio, ha approvato anche l’uso del vaccino di Moderna per chi ha tra i 12 e i 17 anni, nonostante sempre più Paesi europei stiano ne stiano sospendendo l’uso sotto i 30 anni.

FRANCIA E SPAGNA

La Francia ha iniziato a vaccinare i ragazzi dai 12 anni in su, purché abbiano il consenso dei genitori e la Spagna, circa due settimane prima dell’inizio dell’anno accademico a settembre, ha fatto lo stesso.

GERMANIA E AUSTRIA

In Germania è possibile ricevere il siero dai 12 anni in su, così come in Austria.

GRECIA

Come in Italia, da luglio in Grecia i ragazzi tra i 12 e i 15 anni possono ricevere sia Pfizer che Moderna.

DANIMARCA, SVEZIA, FINLANDIA E NORVEGIA

La Danimarca per aumentare l’immunità della popolazione da giugno dà la possibilità di vaccinarsi anche ai ragazzi dai 12 ai 15 anni.

Per la stessa fascia di età, il primo ministro svedese Stefan Löfven ha detto che potranno ricevere il vaccino nel corso dell’autunno, mentre la Finlandia inizierà a somministrarlo a chi è più fragile.

La Norvegia, a settembre, ha iniziato a offrire una dose di Pfizer ai ragazzi dai 12 ai 15 anni.

REGNO UNITO E IRLANDA

Il 19 ottobre, il Regno Unito ha annunciato che avrebbe aperto le prenotazioni alla fascia di età 12-15.

L’Irlanda, il 27 luglio, ha abbassato l’età per la vaccinazione a 12 anni.

LITUANIA ED ESTONIA

Sia Estonia che Lituania, fa sapere Reuters, potrebbero iniziare a vaccinare gli adolescenti.

UNGHERIA E POLONIA

L’Ungheria da metà maggio sta vaccinando i ragazzi dai 16 ai 18 anni, mentre la Polonia anche quelli dai 12 ai 15.

SVIZZERA

La Svizzera ha prima approvato la vaccinazione dei ragazzi dai 12 ai 15 anni con Pfizer e successivamente anche con Moderna.

FUORI DALL’EUROPA

Al di fuori dell’Europa, tuttavia, ci sono Paesi, oltre a Cina e Stati Uniti che hanno iniziato a vaccinare anche bambini under 12.

Cuba, per esempio, il 15 settembre ha iniziato a somministrare i suoi vaccini Abdala e Soberana (che non sono approvati a livello internazionale) ai bambini dai 2 agli 11 anni.

Sempre a metà settembre la Cambogia ha iniziato a vaccinare i bambini dai 6 anni in su con il siero cinese Sinovac. Anche Indonesia, Cile ed Ecuador hanno intrapreso la stessa strada.

Gli Emirati Arabi Uniti, seguiti dal Bahrein, hanno iniziato a somministrare l’altro vaccino cinese, Sinopharm, ai bambini dai 3 ai 17 anni, così come l’Argentina.

L’India è in attesa di una risposta dal proprio regolatore.

Il Venezuela ha annunciato che da ottobre avrebbe iniziato a vaccinare dai 3 ai 18 anni. E Israele, già da fine luglio, sta immunizzando i bambini dai 5 agli 11 anni con fattori di salute complicanti – come malattie polmonari croniche, malattie autoimmuni o problemi neurologici.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore