Salute e ricerca

La rumba di Cuba con i vaccini anti Covid-19

di

Cuba

Cuba prova a fare da sola sul vaccino anti Covid-19. Uno dei quattro candidati vaccini sta per entrare in fase 3 di sperimentazione. Vaccino gratuito anche ai turisti

 

Spiaggia, mojito e vaccino anti Covid-19.

Se la pandemia da Covid-19 blocca il turismo, Cuba, che di turismo vive, è a lavoro per trovare un antidoto da offrire gratuitamente anche a tutti coloro che questa estate vorranno godersi il sole cubano.

Quattro i candidati vaccini, con Soberana 02, messo a punto dall’istituto epidemiologico cubano Finlay, in fase avanzata di sperimentazione. Tutti i dettagli.

4 VACCINI CANDIDATI

Partiamo dai fatti. La nazione insulare, nonostante il boicottaggio economico, è a lavoro su quattro diversi vaccini. Soberana 01 e Soberana 02, messi a punto dall’istituto epidemiologico cubano Finlay, e Mambisa e Abdala, sviluppati dal Centro di ingegneria genetica e bioteconologia (Cigb).

LO STATO DI SVILUPPO

Per il vaccino Abdala è stata avviata la seconda fase degli studi clinici, mentre per Mambisa si continua a valutare la risposta immunitaria generata dalle prime dosi somministrate ai volontari. Buona la risposta immunitaria generata da Soberana 01 e Soberana 02.

“I vaccini cubani stanno andando bene”, ha detto Eduardo Martinez, presidente di BioCubaFarma, una società statale che riunisce 21 centri di ricerca e 32 aziende di settore locali, che si occuperà della produzione dei vaccini cubani.

SOBERANA 02 IN FASE 3 DI SPERIMENTAZIONE

Particolarmente bene sembra andare Soberana 02, che a marzo entrerà nella fase tre della sperimentazione su 42 mila volontari fra i 18 e gli 80 anni. Parte della sperimentazione verrà condotta in Iran.

Se i nuovi dati confermeranno sicurezza ed efficacia, allora il vaccino verrà approvato da parte del Centro per il controllo statale dei medicinali (CECMED), l’autorità nazionale che regolamenta i farmaci.

I PRIMI (BUONI) RISCONTRI

Il vaccino Soberana 02, comunque, promette bene. “Induce una memoria immunitaria di lunga durata che, oltre a produrre anticorpi, fa in modo che questi siano durevoli”, ha dichiarato il direttore dell’istituto Finlay, Vicente Vérez, in occasione dell’Organizzazione panamericana della Sanità, come riporta La Noticia.

OBIETTIVO IMMUNIZZAZIONE DEL 100% DELLA POPOLAZIONE

L’istituto Finlay, in collaborazione con BioCubaFarma, produrrà 100 milioni di dosi di Soberana 02 entro la fine del 2021, promettendo di vaccinare entro l’anno tutta la sua popolazione di 11,8 milioni di abitanti.

TURISTI E PAESI IN VIA DI SVILUPPO

Cuba, in nome della ripresa economica, promette anche il vaccino ai turisti che vorranno godersi le spiagge dell’isola. Il Paese promette vaccini anche per i Paesi in via di sviluppo, quali Iran, Venezuela e Vietnam fra gli altri, e l’India.

L’ISTITUTO FINLAY

Il Finlay Institute, a lavoro sui vaccini Soberana 01 e Soberana 02, è “un’organizzazione scientifica creata in onore del Dr. Carlos Juan Finlay, un rinomato epidemiologo cubano, che ha scoperto che la febbre gialla si trasmette attraverso un agente biologico intermedio”, si legge sul sito dell’istituto.

L’istituto è stato creato nel 1991 e ultimamente ha incorporato il Center for Biomolecular Chemistry (CQB), società chimica dedicata anche alla ricerca e allo sviluppo di vaccini.

Gli scienziati di Finlay “hanno ricercato, prodotto e presentato un vaccino contro Neisseria meningitidis , composto da un complesso di vescicole purificate dalla membrana esterna del meningococco sierogruppo B e capsulare polisaccaride purificato da meningococco sierogruppo C, il cui nome commerciale è VA-MENGOC-BC®”, si legge sul sito.

BIOCUBAFARMA

Il Gruppo Cubano di Biotecnologie e Industrie Farmaceutiche è una società che indaga, sviluppa, produce e commercializza medicinali, sistemi diagnostici, apparecchiature mediche e servizi ad alta tecnologia. Al suo interno riunisce 32 aziende con 65 Business Unit di base. Vanta 80 linee di produzione e 35 anni di esperienza.

Il gruppo è presieduto da Eduardo Martinez Diaz.

Articoli correlati