Salute e ricerca

Ecco perché gli Usa bloccano il vaccino di Johnson & Johnson

di

Johnson & Johnson Janssen

Fda e Cdc negli Usa chiedono di sospendere la somministrazione del vaccino di Johnson & Johnson. Sei donne hanno sviluppato una malattia rara nelle due settimane successive all’inoculazione del farmaco. Tutti i dettagli

Gli Usa sospendono la somministrazione del vaccino monodose anti Covid-19 Johnson & Johnson.

La Food and Drug Administration e i Centers for Disease Control smetteranno di usare il vaccino di Johnson & Johnson nei siti federali e, scrive The New York Times, solleciteranno alla sospensione della somministrazione anche i singoli Stati, in attesa delle verifiche sulla sicurezza del farmaco, dopo alcuni casi di coaguli nel sangue.

https://twitter.com/Cartabellotta/status/1382013146483855362

Tutti i dettagli.

COSA E’ ACCADUTO

Sei donne statunitensi, di età compresa tra i 18 e i 48 anni, cui è stata somministrato il vaccino di Janssen, di proprietà di Johnson & Johnson, hanno sviluppato una malattia rara che provoca coaguli di sangue, entro circa due settimane dalla vaccinazione.

Una donna è deceduta in seguito a tale malattia. Una seconda donna, in Nebraska, è stata ricoverata in condizioni critiche.

SI RACCOMANDA SOSPENSIONE

I fatti hanno spinto la Fda e i CDC a raccomandare lo stop alla somministrazione del farmaco. “Stiamo raccomandando una pausa nell’uso di questo vaccino per eccesso di cautela”, hanno affermato il dottor Peter Marks, direttore del Centro per la valutazione e la ricerca biologica della Food and Drug Administration, e la dottoressa Anne Schuchat, vicedirettore principale del CDC, in una dichiarazione congiunta.

“In questo momento, questi eventi avversi sembrano essere estremamente rari”, hanno aggiunto.

GOVERNO SOSPENDE SOMMINISTRAZIONE

Quella arrivata dalle autorità sanitarie è solo una raccomandazione alla sospensione. Il governo federale, comunque, dovrebbe sospendere la somministrazione del vaccino in tutti i siti di vaccinazione gestiti e tale decisione dovrebbe anche essere presa dai funzionari sanitari statali.

Il governatore Mike DeWine dell’Ohio, un repubblicano, ha fermato, temporaneamente, l’inoculazione del vaccino di Johnson & Johnson.

VERIFICHE SU SICUREZZA IN CORSO

La Fda e il Cdc, insieme ad esperti esterni, esamineranno le eventuali connessioni tra quanto accaduto alle sei donne ed il vaccino, determinando se continuare ad autorizzare l’uso del vaccino per tutti gli adulti o limitare l’autorizzazione.

È stata già programmata, per mercoledì 14 Aprile, una riunione di emergenza del comitato consultivo esterno del Cdc.

CAMPAGNA VACCINALE A RISCHIO?

Lo stop rallenterà la campagna vaccinale americana, senza però stravolgere il programma. “La stragrande maggioranza della fornitura di vaccini della nazione proviene da altri due produttori, Pfizer-BioNTech e Moderna, che insieme forniscono oltre 23 milioni di dosi a settimana dei loro vaccini a due colpi”, spiega The New York Times, aggiungendo che “Non ci sono state preoccupazioni significative sulla sicurezza per nessuno di questi vaccini”.

Negli Usa non è stato ancora approvato per l’uso emergenziale il vaccino di Astrazeneca.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati