Innovazione, Reti per la crescita

5G, ecco quanto investiranno Tim, Vodafone, Iliad, Fastweb e Wind Tre

di

Tutti i dettagli sulle offerte economiche presentate da Tim, Vodafone, Iliad, Fastweb e Wind Tre all’asta per le frequenze 5G. Articolo di Giusy Caretto

Le offerte pubbliche per accaparrarsi i 1275 MHz di spettro nelle bande pioniere per il 5G sono arrivate (tra grandi assenti), ma il bello per le casse dello Stato deve ancora arrivare.

Da domani, 13 settembre, Iliad Italia, Fastweb, Wind 3, Vodafone e Telecom Italia-Tim si daranno battaglia, a colpi di rilanci all’asta, per l’assegnazione di frequenze nelle bande 694-790 MHz, 3600-3800 MHz e 26.5-27.5 GHz.

LE FREQUENZE

Con l’asta vengono messi a gara 1275 MHz di spettro nelle bande per internet di nuova generazione: 1000 MHz nella banda a 26GHz; 200 MHz nella banda a 3.7 GHz; 75 MHz in quella a 700 Mhz.

Le frequenze 3.6-3.8 GHz e 26.5-27.5 GHz saranno disponibili da gennaio 2019, mentre la banda 700 lo sarà a metà 2022, quando sarà liberata dai broadcaster. Avranno tutte durata a fine 2037.

OPEN FIBER E LINKEM, I GRANDI ASSSENTI

La determina del Mise, datata 6 agosto 2018, ha ammesso alla partecipazione della gara Tim, Vodafone, Wind Tre, Fastweb, Linkem, società che vende connessioni Internet via satellite; Open Fiber, azienda controllata da Enel e Cdp, e il quarto (e nuovo) operatore mobile Iliad. “Cinque società hanno presentato le offerte economiche iniziali, mentre le società Linkem SpA e Open Fiber SpA, che pure erano state ammesse alla procedura, non hanno presentato offerte”, ha spiegato il ministero dello Sviluppo economico.

QUANTO VOGLIONO INVESTIRE LE AZIENDE

Ma i partecipanti, quanto intendono investire? Fino ad oggi l’ammontare totale delle offerte iniziali presentate è stato pari a 2.481.002.804,00 euro: la somma dei ricavi si avvicina a quella auspicata dal governo, ma in realtà potrebbe anche crescere.

Sommando le offerte di Tim per le diverse frequenze, la telco è pronta ad investire 951,26 milioni di euro. Vodafone è pronta a spendere poco meno: 715,8 milioni per due blocchi generici nella banda 700 MHz e per uno in quella a 26 GHz.

Iliad ha presentato offerta per il lotto riservato in Banda 700 MHz per un importo pari a 676.472.792,00 euro, aggiudicandoselo, ma ha messo sul piatto più di 70 milioni altri per partecipare alle aste su un blocco generico di 3700 MHz e uno di 26 GHz. Nessuna offerta iniziale risulta essere stata presentata per la banda 700 SDL, nonché per il blocco specifico in banda 3600 -3800 Mhz.

Nella tabella che segue,  il ministero dello Sviluppo economico ha reso note le migliori offerte presentate.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati