Mondo

Vi racconto il caso Ufo negli Usa

di

Gengis Khan

La stampa americana ribolle di anticipazioni secondo le quali il governo Usa si starebbe preparando a confermare la reale presenza nei nostri cieli degli oggetti volanti non-identificati, gli Ufo di cui si nega “recisamente” l’esistenza dal 1947

È immensamente imbarazzante quando i consumatori di fake news risultano essere meglio informati di quelli che preferiscono affidarsi alle notizie ufficiali.

Da quasi 75 anni — dal noto “incidente di Roswell”—il Governo americano ha fermamente seguito la politica di smentire ogni notizia dell’avvistamento di oggetti volanti non-identificati, gli Ufo.

Venivano spiegati come illusioni ottiche, palloni meteorologici, semplici allucinazioni—tutto fuorché eventi reali. Ora le Forze Armate americane si preparano, a giugno, ad ammetterne l’esistenza concreta e già i politici più accorti corrono ai ripari. In questi giorni l’ex presidente Barack Obama è apparso in televisione per confermare che i militari Usa hanno prove concrete di oggetti misteriosi che volano sopra di noi e che “non sappiamo esattamente di cosa si tratti”. Da Presidente invece era rimasto cautamente ligio alla linea governativa.

Uno dei problemi politici derivanti dal prossimo annuncio — previsto entro il 25 giugno — è che sia stato Donald Trump a “premere il grilletto” quando, a pochi giorni dall’insediamento del Presidente Biden, fece infilare in una corposa legge che riguardava i sostegni anti-Covid una “clausoletta” che ordinava ai militari Usa di preparare una relazione per il Congresso sulle prove in loro possesso relative all’esistenza degli Ufo, da consegnare tassativamente entro sei mesi…

La difficoltà sta nel fatto che negli Usa la “credenza” dell’esistenza di misteriosi oggetti che svolazzano nei cieli è, o almeno è stata, perlopiù “di destra”, cioè, di quella parte di elettorato più incline a fidarsi poco del Governo — forti sostenitori di Trump bollati dai Dem come degli ignorantoni, burini e paranoici, ostili agli apparati statali e che credono a fesserie come per l’appunto gli Ufo…

Vista l’evidente sensitività politica, non sorprende che sia in corso un pesante lavorio di “orientamento” da parte di fonti “ufficiose ma non ufficiali”. Si sa che gli oggetti ora si dovranno chiamare UAP—per “Unidentified Aerial Phenomena”—anziché Ufo, un termine ormai “bruciato”. Perfino “disco volante” è stato abolito. Ora si dice che hanno la forma lenticolare delle caramelle Tic Tac…

Poi, risulta che i militari non diranno che si tratta di oggetti di origine extraterrestre, ma solo che non sanno bene cosa sono. Se questi saranno davvero i termini dell’annuncio, per una parte del pubblico americano verranno confermati i dubbi più atroci nei confronti del loro governo. Oltre a quelli che si chiederanno “Come mai ora?”, immaginando che gli alieni siano già con noi, a chi toccherà a questo punto dire ai “terrapiattisti” che il nostro pianeta ha nei fatti una forma sferica o che le riprese fatte sulla Luna non sono un falso girato in uno studio cinematografico? O, più importante, che i vaccini anti-Covid non sono stati imbottiti da Bill Gates con microchip che possono renderci sterili o degli zombie, a scelta. Il pastorello che gridò troppo spesso “Al lupo” non fu creduto quando i lupi li vide davvero.

I governi, forti della presunta autorità di imporre la “verità” che preferiscono, a volte dimenticano che le parole sono come i soldi. Se le spendi male, non ne hai più per pagare il conto quando importa sul serio.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati