Mondo

Vendita TikTok, arriva la proposta di ByteDance per soddisfare Trump

di

TikTok ByteDance

A pochi giorni dal termine imposto da Trump per la vendita delle attività Usa di TikTok, arriva il piano di ByteDance per soddisfare la Casa Bianca

 

TikTok diventerà una società indipendente, con il quartier generale negli Stati Uniti. Sarebbe questa la proposta presentata da ByteDance, la proprietaria cinese della popolare app per soddisfare le richieste dell’amministrazione Trump. Altrimenti la Casa Bianca è pronta a vietare TikTok dopo il 20 settembre, secondo fonti del Financial Times.

Sempre secondo il Ft, Pechino non dovrebbe bloccare l’accordo di ByteDance con Oracle. Gli analisti ritengono infatti che questa proposta soddisferà la Cina poiché non vengono venduti dati o codici.

In un’intervista alla Cnbc, il segretario al Tesoro, Steven Mnuchin, ha detto che ByteDance si è impegnata a “creare TikTok Global come una società di base negli Stati Uniti”.

Nel frattempo continua l’ascesa della popolare app di video brevi. Secondo i dati di Finbold, nel mese di agosto TikTok ha registrato 44,6 milioni di download battendo sia Instagram (38,5 milioni) Facebook (22,1 milioni).

LA PROPOSTA DI BYTEDANCE PER TIKTOK

ByteDance aprirà una nuova società con sede negli Stati Uniti in cui confluiranno le attività globali di TikTok.

Oracle diventerà azionista di minoranza dell’intera TikTok e non solo delle attività negli Stati Uniti, mentre ByteDance sarà l’azionista di maggioranza della nuova società. Altre società statunitensi, tra cui potenzialmente anche Walmart, che aveva presentato un’offerta di acquisto insieme a Microsoft, potrebbero detenere quote di minoranza.

La mossa fa parte di un piano presentato dalla società ai funzionari statunitensi, secondo quanto riportato da diversi media tra cui il Financial Times.

Secondo le fonti, ByteDance avrebbe inoltre promesso la creazione di 20.000 posti di lavoro negli Stati Uniti per convincere Trump.

Per il Financial Times inoltre Pechino avrebbe già dato la propria approvazione al piano.

IN GRADO DI SODDISFARE WASHINGTON?

L’operazione intende soddisfare le richieste della Casa Bianca, pronta a bandire l’app dal Paese per motivi di sicurezza nazionale.

La creazione di una nuova società permetterebbe infatti a ByteDance di convincere gli Stati Uniti senza dover vendere la app. Come richiesto dal presidente Donald Trump, preoccupato per i possibili rischi per la sicurezza dei dati degli utenti statunitensi.

La nuova entità di TikTok avrà una supervisione indipendente e sarà gestita a distanza da ByteDance. I dati americani saranno gestiti e archiviati negli Stati Uniti per risolvere eventuali problematiche di sicurezza nazionale.

Secondo le fonti, Oracle gestirà i dati statunitensi e forse quelli di tutti gli utenti nel mondo.

TIC TOC PER TIKTOK

Il tempo sta infatti per scadere. Lo scorso agosto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha emesso un ordine esecutivo che fissa al 20 settembre la scadenza per la vendita delle operazioni statunitensi di TikTok, dopo aver minacciato di bandire l’app negli Usa.

L’attuale piano è in linea con le raccomandazioni della commissione sugli investimenti stranieri (Cfius), che sta valutando l’operazione e che ha il potere di bloccarla in nome della sicurezza nazionale.

Il Cfius dovrebbe inviare infatti nei prossimi giorni una raccomandazione alla Casa Bianca, che dovrà poi dare il via libera all’operazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati