Mondo

Tutti gli ultimi amoreggiamenti fra Usa e Taiwan (anti Cina)

di

tscm taiwan

Taiwan sempre più vicino agli Usa (tecnologicamente parlando) e distante e meno dipendente dalla Cina. L’articolo di Giuseppe Gagliano

Da un punto di vista strettamente storico i contrasti tra Stati Uniti e Cina in relazione a Taiwan rappresentano non una novità, ma una costante.

Tuttavia questi conflitti stanno assumendo una dimensione sempre più intensa soprattutto in relazione alla guerra economica attualmente in corso tra Usa e Cina.

Ebbene uno dei capitoli di questo lunghissimo conflitto tra gli Stati Uniti e il Dragone è rappresentato dal recente annuncio di Mike Pompeo in base al quale la Chipmaker Taiwan Semiconductor Manufacturing Co’s – una società taiwanese accreditata a livello internazionale per la produzione di circuiti integrati e fra i principali fornitori dell’industria Apple – avrebbe annunciato l’intenzione di costruire un’industria di chip da circa 12 miliardi di dollari in Arizona.

Tutto ciò naturalmente contribuirebbe da un lato a aumentare la dipendenza di Taiwan dagli Stati Uniti (già determinate sotto il profilo degli armamenti) e nel contempo a diminuire sia il condizionamento cinese sul piano tecnologico su Taiwan sia soprattutto a ridurre la dipendenza americana dalla Cina proprio sui semiconduttori. 

Questo annuncio deve anche essere letto come una logica conseguenza, da un punto di vista politico, del fatto che il 13 maggio la Marina Usa aveva dichiarato che un suo cacciatorpediniere aveva attraversato lo stretto di Taiwan, missione questa che può essere letta come una forma di deterrenza convenzionale nei confronti della Cina.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati