skip to Main Content

Come e perché la Francia alimenta il conflitto Marocco-Algeria

Marocco Cina

Cosa significano le vendite di armamenti dalla Francia al Marocco. Il punto di Giuseppe Gagliano

 

Thales ha consegnato il suo radar della famiglia 100th Ground Master – un Ground Master 400 (GM400) – in Marocco, in base a un contratto firmato nel 2019 con la Royal Air Force del Marocco. Un ordine precedente era stato effettuato nel 2013.

Lontano dal fronte, la rinascita degli scontri geostrategici tra le grandi potenze ha avuto notevoli effetti sulle esigenze di proteggere lo spazio aereo. Oltre ai missili ipersonici e ai missili per teatri balistici, i droni possono ora essere aggiunti anche all’elenco delle nuove minacce alla sovranità dello spazio aereo.

I droni moderni sfidano le capacità di rilevamento dei radar tradizionali e gli avversari sono in grado di saturare lo spazio di battaglia, grazie alla bassa velocità di queste macchine e alla loro capacità di attacco coordinata.

Radar tattici facilmente dispiegabili come il Ground Master 400 (GM400) sono diventati risorse essenziali per il rilevamento a lungo raggio delle minacce che operano a bassa quota.

Con il Ground Master 400, la Royal Moroccan Air Force ha un vantaggio decisivo in termini di protezione territoriale e sorveglianza aerea. Questo nuovo contratto testimonia la rinnovata fiducia delle autorità marocchine in Thales.

Aldilà dei dettagli squisitamente tecnici, è significativo il fatto che la Francia venda armi al Marocco alimentando così i conflitti attuali tra Algeria e Marocco.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore