Mondo

Ecco le teutoniche tensioni sul Coronavirus in Germania

di

Germania

La lenta riapertura a partire dal 20 aprile, la bacchettata di Merkel contro chi a livello regionale spinge troppo per riaprire e le previsioni non esaltanti della Bundesbank. Le ultime novità sul Coronavirus in Germania

Hanno riaperto i battenti oggi numerosi negozi e attività in Germania, come prima tappa di una lunga operazione di uscita dal lockdown per la crisi del coronavirus (qui l’approfondimento di Start). Possono riprendere l’attività i negozi con meno di 800 metri quadrati di superficie, dopo che la scorsa settimana il ministro della Sanità, Jens Spahn, ha annunciato che ormai l’epidemia è “sotto controllo e gestibile”. I

I NUMERI AGGIORNATI

Eppure i numeri non sono del tutto confortanti anche se non sono ai livelli elevati come tasso di mortalità rispetto a Spagna, Italia e Francia per restare in Europa. Sono oltre 141.672 i contagi in Germania da Covid-19 e 4.404 le vittime registrate dall’istituto Robert Koch, secondo dati aggiornati a stamattina. Nel corso delle 24 ore i contagi sono aumentati di 1.775 unità, riferisce ancora l’istituto epidemiologico berlinese. Secondo il conteggio della Johns Hopkins University sarebbero invece 145.743 i contagi totali e 4.642 i morti per coronavirus.

LA BACCHETTATA DI ANGELA MERKEL

Le tensioni politiche e istituzionali non mancano anche in Germania. Angela Merkel ha bacchettato la spirale senza controllo di discussioni sulla fine del lockdown che non ha esitato, in una conference call con i dirigenti della Cdu, a definire come “un’orgia” di parole a sproposito in atto in alcuni land, secondo la ricostruzione dell’agenzia di stampa tedesca Dpa. I risultati ottenuti sul fronte della mitigazione dell’epidemia di Covid-19 rischiano di essere annullati se non saranno rispettate le regole di distanziamento sociale, anche quando a inizio maggio sarà allentato in Germania il confinamento, secondo la cancelliera. Ma parlare a vanvera del sollevamento delle restrizioni e di una riapertura non aiuta una corretta impostazione della fase due del contenimento, ha spiegato secondo le indiscrezioni raccolte da più fonti dall’agenzia Dpa.

MASCHERINE OVUNUQE

Dopo la Sassonia e il Meclemburgo Pomerania Anteriore anche la Baviera impone l’uso delle mascherine – o in alternativa foulard e sciarpe – a bordo dei mezzi pubblici e all’interno dei negozi per frenare la diffusione del Coronavirus. Ad annunciarlo il capo del governo regionale, Markus Soeder, precisando che l’obbligo scatterà la prossima settimana. La Baviera è la regione tedesca maggiormente colpita dalla pandemia con oltre 37.700 casi positivi e almeno 1271 morti.

LE PRREVISIONI DELLA BUNDESBANK

La Bundesbank tedesca non si spetta un veloce ripresa dalla recessione in Germania. È quello che emerge dal bollettino mensile, pubblicato oggi. Restrizioni sostanziali dovranno restare in vigore fino all’arrivo di soluzioni mediche, come ad esempio il vaccino contro il Coronavirus. “Una ripresa forte e rapida appare, per questa ragione, dalla prospettiva attuale piuttosto inverosimile”, si legge.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati