Mondo

Ecco le nuove misure anti Covid-19. Il testo del decreto e l’elenco dei negozi chiusi e aperti

di

state a casa

Idraulici, meccanici, pompe di benzina resteranno aperti. E’ quanto prevede il Dpcm sulle nuove restrizioni che il premier Giuseppe Conte firmerà a breve sulle nuove restrizioni in tutta Italia. Anche gli artigiani resteranno aperti. Sono tutti infatti considerati servizi essenziali.

E’ il passaggio ulteriore del governo nelle misure anti Coronavirus. Ecco di seguito le parole del premier Giuseppe Conte.

“Questo è il momento di compiere un passo in più, quello più importante. Ora disponiamo anche la chiusura di tutte le attività commerciali, di vendita al dettaglio, ad eccezione di quelle dei beni di prima necessità e delle farmacie. Chiudiamo i negozi”.

ECCO IL DECRETO DELL’11 MARZO ANTI CORONAVIRUS, TUTTE LE MISURE

E’ questo l’annuncio essenziale del premier Giuseppe Conte che estende e allarga le misure già decise. Ecco che cosa ha detto Conte.

ECCO I NEGOZI CHE POSSONO RESTARE APERTI

“Chiusura di tutte le attività commerciali e vendita a dettaglio”. Nella conferenza stampa che aveva annunciato con un post sul suo profilo Facebook, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato le nuove norme per le attività commerciali, valide in tutta Italia.

ECCO IL DECRETO DELL’11 MARZO ANTI CORONAVIRUS, TUTTE LE MISURE

Vengono chiusi tutte le attività commerciali non necessarie: “Non è necessario fare nessuna corsa per acquistare il cibo: i negozi di alimentari restano aperti”, ha specificato subito il Premier.

ECCO I NEGOZI CHE POSSONO RESTARE APERTI

Le uniche eccezione alla regola saranno, quindi, gli alimentari, le farmacie, le banche, le poste ed, in generale, le attività che garantiscano beni di prima necessità. Anche i mezzi pubblici rimarranno garantiti.

ECCO IL DECRETO DELL’11 MARZO ANTI CORONAVIRUS, TUTTE LE MISURE

Per quanto riguarda le attività professionali “va attivato quanto prima il lavoro agile”. Chiusi i reparti aziendali non indispensabili per la produzione. Industrie e fabbriche possono continuare le attività” ma solo con l’attivazione di protocolli di sicurezza, “misure che siano adeguate per reggere questo momento: ferie anticipate, permessi, chiusura dei reparti non indispensabili”.

ECCO I NEGOZI CHE POSSONO RESTARE APERTI

“Queste vostre rinunce, piccole e grandi, stanno offrendo un grande contributo al paese”, ha detto Conte, elogiando lo sforzo dei cittadini. “L’Italia sta dando prova di essere una grande comunità, unita e responsabile”. “Siamo i paese che è stato colpito più duramente in Europa, ma anche quelli che stanno reagendo con maggior forza e precauzione, diventando un modello per tutti gli altri”.

ECCO IL DECRETO DELL’11 MARZO ANTI CORONAVIRUS, TUTTE LE MISURE

“Nelle scelte che ho assunto fin qui, abbiamo tenuto conto di tutti i valori in gioco. Ho fatto un patto con la mia coscienza: al primo posto ci sarà sempre la salute degli italiani. Solo pochi giorni fa vi ho chiesto di cambiare le vostre abitudini di vita: la maggior parte ha risposto in modo straordinario. Ero consapevole che si sarebbe trattato di un primo passo, e che non sarebbe stato l’ultimo”, ha detto Conte.

ECCO I NEGOZI CHE POSSONO RESTARE APERTI

Idraulici, meccanici, pompe di benzina resteranno aperti. E’ quanto prevede il Dpcm sulle nuove restrizioni che il premier Giuseppe Conte firmerà a breve sulle nuove restrizioni in tutta Italia. Anche gli artigiani resteranno aperti. Sono tutti infatti considerati servizi essenziali.

ECCO IL DECRETO DELL’11 MARZO ANTI CORONAVIRUS, TUTTE LE MISURE

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati