Advertisement skip to Main Content

G7 Forze

Ecco le forze in forza al G7 e quanto costeranno

Ieri il Consiglio dei ministri ha varato il decreto che specifica costi e forze armate in campo in vista del G7 che si terrà dal 13 al 15 giugno a Savelletri (Fasano). Numeri, dettagli e fondi

Stretta del governo sulla sicurezza in vista del G7 in programma a Borgo Egnazia (Savelletri di Fasano, in provincia di Brindisi) dal 13 al 15 giugno: oltre 7mila forze armate per una spesa complessiva di 25,6 milioni.

È quanto previsto dal decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri che si è riunito lunedì 10 giugno 2024, sotto la presidenza del Vice Presidente, Antonio Tajani, dal momento che la presidente del Consiglio Giorgia Meloni era già in Puglia.

Con il provvedimento l’esecutivo ha specificato la spesa per i costi di sicurezza, i mezzi e il personale messi in campo per assicurare la sicurezza per il vertice mondiale, dove oltre la partecipazione dei 7 grandi della Terra è prevista anche la presenza di Papa Francesco, per una seduta dei lavori del G7 sull’intelligenza artificiale.

“Il modello, condiviso da Viminale e Difesa, è quello già adottato al vertice di Taormina del 2017 e ancora di più al summit del G20 a Roma nel 2021, quello della storica foto dei leader a Fontana di Trevi” sottolinea il Sole 24 Ore aggiungendo “No fly zone, droni, artificieri, tiratori scelti, bonifiche di gallerie, cunicoli e sottoservizi. Con la mobilitazione dell’intelligence, non solo nazionale”.
Intanto un Boeing C-17 Globemaster III dell’Us Air Force è in aeroporto a Brindisi e nel porto è ormeggiata la nave da crociera Goddess of the Night (ex Costa Magica), noleggiata per l’alloggio dei militari (quasi 2.700) che saranno presenti per il G7.
Ma su quest’ultima è scattata la protesta dei sindacati di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza riguardo le “condizioni igienico-sanitarie disumane”, a fronte di una spesa di 6,6 milioni di euro per il nolo della nave, segnala sempre il Sole 24 Ore. Tanto che la prefettura di Brindisi cerca alloggi alternativi.
Tutti i dettagli.

LA SPESA PER GLI ONERI DEI SERVIZI DI ORDINE PUBBLICO

L’articolo 10 del decreto legge prevede disposizioni di spesa “a copertura degli oneri derivanti dai servizi di ordine pubblico che verranno predisposti dalle Forze di polizia in occasione del Summit G7 di Brindisi del 13-15 giugno 2024 (comma 1)” al fine di “incrementare i servizi di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e di prevenzione del terrorismo”.

Si tratta di risorse pari a 13,95 milioni di euro a favore delle amministrazioni del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico.

Secondo il quotidiano confindustriale “i maggiori oneri sono stimati in 4,67 milioni per le spese relative al personale (circa 5mila operatori) e 9,27 milioni per le spese di funzionamento. Le indennità di ordine pubblico fuori sede valgono 1 milione di euro, quelle in sede 155.250 euro; il lavoro straordinario pesa 3,46 milioni; il vitto e alloggio 2,56 milioni; il vitto territoriali 63mila, i generi di conforto 45.900”.

1500 MILITARI PER STRADE SICURE

Dopodiché, sempre l’articolo 10 prevede una spesa pari a 3,75 milioni “per incrementare, al fine di assicurare il concorso delle Forze armate nel potenziamento della cornice di sicurezza connessa allo svolgimento del citato Vertice, di 1.500 unità il contingente di personale delle Forze armate deputate al controllo del territorio”.

Queste ultime vanno ad aggiungersi alle 6.800 già operative sul territorio nazionale di cui circa 200 già tra Bari e Brindisi, il contingente di personale delle Forze armate impiegato per l’operazione Strade sicure, precisa ancora il Sole 24 Ore evidenziando che “A loro è assicurata l’indennità giornaliera onnicomprensiva commisurata a quella di ordine pubblico prevista per il personale di Polizia (26 euro per coloro che sono impiegati fuori sede, più i contributi), a cui si aggiunge un tetto di 55 ore di straordinario mensili.”

LA DIFESA AEREA E MARITTIMA PREVISTA

Il comma 3 del già citato articolo 10 riguarda ulteriori 5,75 milioni stanziati “per garantire la difesa aerea e marittima nell’area prospiciente la costa adriatica delle province di Bari e di Brindisi”. Di queste risorse, “circa 335mila euro sono per il personale, a cui sarà corrisposto il compenso forfetario di impiego” aggiunge il quotidiano confindustriale.

TRA CUI IL SAMP-T

Tra i mezzi previsti c’è l’impiego di navi della Marina militare a sorveglianza del litorale così come di caccia dell’Aeronautica e “una batteria antimissilistica Samp-T” secondo il Sole 24 Ore. Quest’ultimo è il sistema controaerei e anti-missile balistico balzato sulle cronache per essere tra le possibili prossime forniture militari dell’Italia all’Ucraina.

Secondo il Corriere della Sera la batteria che sarà data “in dotazione all’Ucraina sarà spostata dal Kuwait”, in particolare il governo potrebbe dare il via libera alle nuove forniture dopo il G7, cioè una volta terminato l’utilizzo del sistema a difesa dello spazio aereo del vertice dei capi di Stato in programma in Puglia.

RIGUARDO I VIGILI DEL FUOCO

Infine, le ultime disposizioni riguardano i Vigili del fuoco. Il governo ha autorizzato una spesa straordinaria di 1,81 milioni per implementare i turni di servizio delle squadre dei vigili del fuoco che devono assicurare il dispositivo di soccorso tecnico urgente. Ovvero 484 persone in 6 giorni, specifica il Sole 24 Ore.

Back To Top