skip to Main Content

Come sarà la copertura assicurativa per i rider di Deliveroo

Riders

Deliveroo ribalta le regole (non scritte) della Gig Economy e promette copertura asicurativa ai riders. Articolo di Giusy Caretto 

La Gig Economy non è sempre sinonimo di precarietà. Meglio, non lo sarà più. A fare il primo passo in questa direzione è Deliveroo che ha deciso di offrire una copertura assicurativa a tutti i suoi rider. Una novità che potrebbe dare una scossa a tutto il settore e spingere i concorrenti a seguire l’esempio.

UN’ASSICURAZIONE PER 35 MILA RIDERS

Deliveroo promette ai 35mila rider presenti nei 12 Paesi una copertura assicurativa gratuita: la polizza è stata stipulata con Qover, compagnia del settore, e oltre a garantire la copertura in caso di infortuni e danni a terzi durante l’attività, garantirà massimali più elevati, nonché un rimborso in caso di inattività temporanea del rider a seguito di sinistro, a prescindere dal veicolo utilizzato per svolgere le consegne. L’assicurazione coprirà i rider anche nell’ora successiva al log-off dall’applicazione, tutelando così anche il rientro verso casa.

LA POLIZZA

L’assicurazione garantirà fino al 75% del mancato introito in caso di inattività temporanea un massimo di 30 giorni; fino a 7.500 euro di spese mediche, 50 euro per ogni notte trascorsa in ospedale (fino a 60 giorni) e fino a 2mila euro di spese dentistiche. Saranno altresì coperti eventuali danni provvisori o permanenti a seguito di incidenti (udito, vista, parola o attività motoria anche parziale). Prevista anche la copertura per eventuali danni verso terzi, con un aumento del massimale fino a 5 milioni di euro, e la responsabilità civile per tutti i ciclisti, i motociclisti non alla guida (essendo durante la guida già dotati di RCA obbligatoria per legge) e i rider che consegnano a piedi.

INNOVAZIONE FONDAMENTALE

“Questa nuova copertura assicurativa – dichiara Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia – è un’innovazione fondamentale per tutti i rider che collaborano con noi. Sappiamo che i rider apprezzano la flessibilità offerta da questo lavoro e la possibilità di coniugare al meglio questa attività con la loro vita privata. Tutti i rider meritano la massima sicurezza mentre sono in strada per le consegne. Questa nuova polizza aumenta le garanzie per i rider in caso d’infortunio, mantenendo il livello di flessibilità che chiedono e dando a tutti loro una copertura in caso di impossibilità di lavorare”.

ESEMPIO DA SEGUIRE

La società londinese è la prima nel settore della Gig Economy a garantire ai propri non-dipendenti una copertura assicurativa che permette ai lavoratori autonomi di potersi confrontare con le nuove possibilità di occupazione senza fare i conti con i mancati diritti della precarietà.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore