skip to Main Content

Crisi Russia-Ucraina, che opzioni hanno davvero Usa e Ue?

Guerra

Come è andato davvero il colloquio tra Biden e Putin sull’Ucraina. Il corsivo di Giuseppe Gagliano

 

Il colloquio che si è svolto tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il suo omologo russo Vladimir Putin può dirsi – allo stato attuale – un fallimento annunciato.

Quali le motivazioni?

In primo luogo le sanzioni economiche proposte dall’amministrazione Biden nei confronti della Russia sono semplicemente improponibili considerando la globalizzazione dell’economia e ancora più improponibili sarebbero queste sanzioni se venissero accettate dall’Unione Europea.

In secondo luogo, l’Ue – e soprattutto la Germania – non hanno alcun interesse economico ad accettare soluzioni di questo genere soprattutto in relazione alla dipendenza sempre più stretta tra la Germania – e l’intera Europa – rispetto al gas russo attraverso Nord Stream 2.

In terzo luogo, come è già successo in Crimea, Putin non avrebbe alcuna remora a invadere l’Ucraina mentre, al contrario, la Nato e gli Stati Uniti ben difficilmente sarebbero in grado di rispondere sul piano militare a un’aggressione di questo genere soprattutto per l’escalation che questo confronto determinerebbe.

L’unica opzione che rimane al presidente Biden è quella di accettare la proposta di Putin di non includere l’Ucraina all’interno della Nato e soprattutto di porre fine al continuo e costante allargamento della Nato ai Paesi dell’est.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore