skip to Main Content

Cosa (non) hanno deciso Iran e Stati Uniti sul nucleare?

Nucleare Iran Stati Uniti

I colloqui tra Iran e Stati Uniti sul nucleare hanno portato a una situazione di stallo, ma intanto Israele… L’articolo di Giuseppe Gagliano

 

Come ampiamente noto, i colloqui tra Iran e Stati Uniti sulla questione nucleare – noti come JCPOA – che si sono conclusi il 17 dicembre non hanno portato a nulla (tanto quanto quelli fatti con la Cina e con la Russia). Ci troviamo cioè in una soluzione di stallo esattamente analoga e speculare a quella degli ultimi anni.

A parte le consuete polemiche di una parte dell’Europa – e cioè della Germania, della Francia e del Regno Unito – che hanno forti interessi economici con l’Iran ma la cui rilevanza sulle trattative tra Stati Uniti e Iran è assolutamente irrilevante, Israele prosegue nella sua offensiva politica e militare contro l’Iran come dimostra il recente acquisto di 12 elicotteri della della Lockheed Martin CH-53K e 2 aerei da rifornimento Boeing KC-46.

Lo scopo di un così ingente acquisto è finalizzato naturalmente alla possibilità di lanciare un’offensiva contro gli impianti nucleari iraniani e affinché questo sia possibile è necessario avere una ottimale capacità di rifornimento.

Naturalmente – contrastare l’Iran – equivale per gli Stati Uniti a contrastare anche gli accordi bilaterali tra l’Iran, la Cina e la Russia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore