skip to Main Content

Come si intendono Giappone e Filippine nel Mar Cinese Meridionale

Giappone Filippine

Il 9 aprile i ministri degli Esteri e della Difesa dei due paesi hanno tenuto il loro primo incontro sulla sicurezza “2+2” a Tokyo. L’articolo di Giuseppe Gagliano

 

Il 9 aprile Giappone e Filippine hanno concordato di prendere in considerazione la possibilità di facilitare le “visite reciproche” per rafforzare la cooperazione in materia di difesa per contenere le ambizioni cinesi sul Mar Cinese Meridionale.

IL PRIMO INCONTRO 2+2 SULLA SICUREZZA

I ministri degli Esteri e della Difesa dei due paesi hanno tenuto il loro primo incontro sulla sicurezza “2+2” a Tokyo, durante il quale hanno gettato le basi per il prossimo decennio della loro partnership strategica.

L’IMPEGNO DELLE FILIPPINE PER RAFFORZARE LA COOPERAZIONE CON IL GIAPPONE

Il ministro degli Esteri delle Filippine Teodoro Locsin Jr. ha ribadito l’impegno del suo paese a rafforzare la cooperazione bilaterale con il Giappone, che ha descritto come “un partner affidabile” delle Filippine.

“Abbiamo ottenuto un chiarimento sostanziale di tutte le questioni e in molte di esse abbiamo prodotto consenso. I legami di sicurezza che stiamo sviluppando sono molto meno di quelli di un’alleanza, ma molto più di una relazione cordiale”, ha detto Locsin.

RICHIESTA L’ATTUAZIONE DI UN CODICE DI CONDOTTA COERENTE CON IL DIRITTO DEL MARE

In una dichiarazione congiunta, i due paesi hanno concordato di aumentare le relazioni di difesa attraverso “la costruzione di capacità, scali portuali reciproci/visite di navi, trasferimento di più attrezzature e tecnologie di difesa e cooperazione continua su attrezzature di difesa precedentemente trasferite”.

Entrambi i paesi si sono “fortemente opposti” ad azioni che aggraverebbero le tensioni nel Mar Cinese Orientale e Meridionale, sottolineando la necessità di un approccio basato su regole per risolvere le rivendicazioni concorrenti nelle aree marittime nel quadro del diritto internazionale. Hanno chiesto l’attuazione di un codice di condotta coerente con il diritto del mare senza compromettere i legittimi diritti di tutte le parti interessate nel mare conteso, secondo la dichiarazione congiunta.

IL COLLOQUIO TRA RODRIGO DUTERTE E XI JINPING

Prima dell’incontro, il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha tenuto un vertice telefonico di un’ora con il leader cinese Xi Jinping l’8 aprile per discutere del conflitto europeo e del Mar Cinese Meridionale, noto anche come Mar delle Filippine occidentali a Manila.

“I leader hanno sottolineato la necessità di esercitare tutti gli sforzi per mantenere la pace, la sicurezza e la stabilità nel Mar Cinese Meridionale esercitando moderazione, dissipando le tensioni e lavorando su un quadro reciprocamente accettabile per la cooperazione funzionale”, ha affermato l’ufficio presidenziale di Duterte in una dichiarazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top
 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore