Advertisement skip to Main Content

Hacker

Come gli hacker russi si sono infiltrati nella difesa Usa

L'articolo di Giuseppe Gagliano.

Gli hacker sponsorizzati dallo stato russo hanno preso di mira gli appaltatori della difesa statunitensi per anni, riuscendo in tal modo ad avere “una visione significativa” dello sviluppo delle armi, delle infrastrutture di comunicazione e dell’IT, come si evince da un report congiunti sulla sicurezza informatica, redatto dall’FBI, dalla National Security Agency e dalla Cybersecurity and Infrastructure Security.

Il CISA ha affermato che “gli attori hanno esfiltrato centinaia di documenti relativi ai prodotti dell’azienda, alle relazioni con altri paesi, al personale interno e alle questioni legali”.

In particolare Rob Joyce, direttore della sicurezza informatica per la National Security Agency, ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione che gli “attori informatici” sponsorizzati dallo stato russo sono stati “persistenti nel prendere di mira gli appaltatori della difesa degli Stati Uniti per ottenere informazioni sensibili”.

Questo report arriva guarda caso mentre la minaccia di un’invasione russa dell’Ucraina domina i titoli dei giornali di tutto il mondo. I siti web per le banche e le agenzie governative ucraine sono stati colpiti da un attacco informatico il 15 febbraio, secondo i funzionari locali, anche se non è stato immediatamente chiaro chi fossero gli autori. Decine di siti sono stati disabilitati anche a gennaio.

Back To Top