skip to Main Content

Tutti i piani anti-ipersonici della Cina

Caccia

La Cina vuole installare armi laser sui propri caccia stealth J-20. Ecco perché.

 

La Cina ha annunciato piani per equipaggiare il suo caccia stealth J-20 con armi laser, una mossa che migliorerebbe significativamente la sua abilità aria-aria e forse gli darebbe capacità di difesa contro le armi ipersoniche.

Le armi laser offrono diversi vantaggi rispetto a quelle tradizionali. Sebbene abbiano un costo iniziale elevato, sono efficienti in termini di costi una volta stabiliti, con costi trascurabili per colpo. Gli svantaggi, tuttavia, includono enormi requisiti di potenza, diminuendo la potenza con la distanza e la sensibilità alle condizioni atmosferiche.

La Cina è nota per aver sviluppato armi laser dagli anni ’90, a partire dallo ZM-87, che è stato presentato per la prima volta nel 1995.

Ma anche la Russia ha iniziato il suo programma di armi laser aviotrasportate negli anni ’70, con l’intenzione di utilizzare un laser montato su aerei come arma antisatellite. I test con un aereo Beriev A-60 modificato sono iniziati nel 1981 e, dopo un lungo ritardo, il progetto è stato ripreso nel 2003 con il nome di Sokol-Eshelon. Da questo, il sistema laser 1LK222 è stato sviluppato per l’A-60, per il quale i test sono iniziati nel 2009.
Il progetto A-60 è attualmente in fase di profondo processo di modernizzazione. Nel 2016, l’ex vice ministro della Difesa russo Yuri Borisov ha dichiarato in un’intervista che erano in corso lavori per migliorare gli aspetti tattici e tecnici dell’A-60 e che i test a terra e di volo dell’arma erano in corso.

La Russia ha anche sviluppato le armi laser terrestri SLK 1K11 Stiletto, Sanguine e 1K17 Szhatiye, nonché l’arma laser a bordo nave Aquilion negli anni ’80. Avevano lo scopo di accecare i sistemi elettro-ottici nemici, poiché la tecnologia laser all’epoca non era abbastanza potente da distruggere i bersagli. Come per l’A-60, la Russia potrebbe riprendere lo sviluppo di questi prototipi se il finanziamento lo permettesse.

La rapida comparsa di armi ipersoniche potrebbe essere la vera ragione per cui Cina, Stati Uniti e Russia stanno rivisitando i loro programmi di armi laser. Le armi ipersoniche volano a velocità di Mach 5 o superiori per eludere le difese missilistiche attuali e pianificate.

Gli attuali sistemi missilistici, come il Patriot PAC-3 degli Stati Uniti o il Terminal High Altitude Area Defense (THAAD), possono essere inefficaci contro le minacce ipersoniche e l’alto costo di ciascun missile intercettore li rende potenzialmente impossibili opzioni a lungo termine.

Le armi laser montate su jet da combattimento con equipaggio opzionale possono quindi essere migliori opzioni difensive rispetto ai sistemi basati su missili a causa della loro capacità di colpo istantaneo e del costo trascurabile per colpo. Evitano anche gli enormi requisiti di potenza dei laser terrestri e forniscono flessibilità tattica e operativa essendo montati su piattaforme mobili.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore