skip to Main Content

Che cosa dice Biden sui rapporti fra Arabia Saudita e Israele

Stati Uniti Arabia Saudita

Biden ha accolto con favore l’apertura dello spazio aereo saudita a Israele, compresi i voli da e per Israele

 

Il presidente Joe Biden ha accolto con favore l’apertura dello spazio aereo Saudita a Israele, compresi i voli da e per Israele, segnando un passo verso la normalizzazione delle relazioni tra i due Paesi.

Il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, il 14 luglio ha affermato che Biden “accoglie e loda con favore la storica decisione della leadership dell’Arabia Saudita di aprire lo spazio aereo saudita a tutti i vettori civili senza discriminazioni”, che è il risultato della “diplomazia persistente e di principio di Biden con l’Arabia Saudita per molti mesi. Questa decisione apre la strada a una regione del Medio Oriente più integrata, stabile e sicura, che è vitale per la sicurezza e la prosperità degli Stati Uniti e del popolo americano, e per la sicurezza e la prosperità di Israele”.

L’Autorità generale saudita dell’aviazione civile (GACA) ha detto in una dichiarazione pubblica che lo spazio aereo del Paese è ora aperto a tutti i vettori che “soddisfano i requisiti per il sorvolo” in linea con la Convenzione di Chicago del 1944, che stabilisce che non dovrebbe esserci discriminazione tra aeromobili civili utilizzati nella navigazione aerea internazionale. La decisione “completerà gli sforzi volti a consolidare la posizione del regno come hub globale che collega tre continenti e a migliorare la connettività aerea internazionale”, ha aggiunto GACA nella sua dichiarazione.

Culminerà anche in voli più brevi dall’Asia a Israele, poiché le compagnie aeree che servono quei voli avevano precedentemente dovuto prendere rotte più lunghe che includevano una deviazione intorno all’Arabia Saudita mentre erano in rotta verso Israele, aggiungendo fino a tre ore al tempo di percorrenza.

Una questione chiave in gioco è la risoluzione del conflitto israelo-palestinese e la creazione, o meglio la mancanza, di una soluzione.

Sia l’Arabia Saudita che Israele si sono sempre più impegnati nella cooperazione in materia di sicurezza contro quella che entrambi vedono come una minaccia reciproca in Iran.

Il primo ministro israeliano, Yair Lapid, ha elogiato la mossa in una dichiarazione, che ha detto è arrivata dopo una “lunga strada di diplomazia intensa e segreta con l’Arabia Saudita e gli Stati Uniti”.

Lapid ha anche osservato che “questo è solo il primo passo” e che il suo governo “continuerà a lavorare con la necessaria cautela, per il bene dell’economia, della sicurezza e del bene dei nostri cittadini di Israele”.

Durante la sua visita nel Regno venerdì, Biden dovrebbe ampiamente contribuire a suscitare l’aiuto dell’Arabia Saudita e di altri alleati arabi nel convincere l’OPEC ad aumentare la produzione di petrolio mentre i prezzi del gas degli Stati Uniti continuano a salire.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore