Mondo

Borse in subbuglio per la guerra commerciale Usa-Ue. Tutti i dettagli

di

borse

Subbuglio sui mercati internazionali azionari per annunci e contro annunci di dazi commerciali fra Stati Uniti e Unione europea. Ecco notizie e numeri.

LE INDISCREZIONI DEL FINANCIAL TIMES

Se gli Usa faranno scattare dazi del 25% sulle auto europee, potrebbe scattare da parte Ue una rappresaglia commerciale del volume di circa 300 miliardi di dollari. E’ quanto riporta il Financial Times, citando un documento inviato dalla Commissione Ue al Dipartimento Usa del commercio.

LA LISTA IN FIERI DI BRUXELLES

Anche se Bruxelles, si sottolinea nel rapporto, non ha ancora preparato una lista di contromisure ai potenziali dazi americani sulle auto, e’ “verosimile” che saranno applicati controdazi europei a “un volume commerciale significativo di 294 miliardi di dollari complessivi pari al 19% delle esportazioni Usa del 2017, e “attraverso diversi settori dell’economia Usa”.

LE CIFRE IN BALLO

La cifra effettiva delle contromisure, però, potrebbe essere inizialmente inferiore – come già avvenuto per acciaio e alluminio -, prendendo di mira solo una parte dei dazi Usa.

CHE COSA SUCCEDE ALLE BORSE EUROPEE

Le Borse europee ampliano il calo con i timori sul futuro del Governo tedesco dopo che il ministro dell’Interno, Horst Seehofer, ha confermato l’intenzione di dimettersi se non ci sarà un compromesso con la Cdu sui migranti. I listini del vecchio continente risentono anche del calo delle esportazioni della Cina con gli analisti finanziari che lo attribuiscono all’arrivo, nei prossimi giorni, dei dazi imposti dagli Stati Uniti su acciaio ed alluminio.

GLI ANDAMENTI DELLE BORSE ASIATICHE

Borse asiatiche in rosso nella prima seduta della settimana. Sui mercati pesano le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti e l’entrata in vigore, nei prossimi giorni, dei dazi imposti dall’amministrazione statunitense. Gli investitori guardano con timore anche al calo delle esportazioni in Cina. Chiude in netto calo Tokyo (-2,2%), ai minimi in 2 mesi e mezzo. Sul mercato valutario lo yen è stabile sul dollaro a quota 110,70, mentre perde leggermente terreno sulla moneta unica, poco sotto a un valore di 129.

IL DOCUMENTO UE

I dazi americani sulle importazioni di auto europee “danneggiano il commercio, la crescita e l’occupazione negli Usa”, con un “impatto negativo di 13-14 miliardi di dollari sul pil Usa” e “i legami con gli alleati”. Lo scrive la Commissione Ue nel documento al Dipartimento del Commercio americano, reso pubblico. “Non c’è nessuna minaccia economica all’industria auto Usa che sta bene” e “le importazioni Ue verso gli Usa sono stabili”: le accuse Usa “non hanno legittimità, base fattuale e violano le regole”.

(articolo aggiornato alle ore 10,45)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati