.Lifestyle / Tendenze, Lifestyle, Mondo

Apple Watch e Pebble Time a confronto

di

Pebble

 

Apple Watch vs Pebble Time. Abbiamo fatto un confronto tra l’orologio del colosso di Cupertino e il leader indiscusso del crowdfunding. Glamour il primo, geek il secondo, anche se basati su due filosofie diverse  non paragonarli è impossibile. Una guida alla scelta prima della diffusione di massa dei due dispositivi. L’orologio Pebble è molto leggero e sottile le dimensioni, molto Geek nelle linee, più Glamour l’Apple Watch. Le prime differenze stanno nelle dimensioni: lo smartwatch Pebble ha un cassa da 40.5mm × 37.5mm × 9.5mm, il modello con la cassa in metallo è leggermente più grande e più spessa di circa un millimetro. L’Apple Watch è disponibile in due modelli, uno con una cassa da 38 mm, quello più grande da 24mm. Le dimensione sono il primo modello di 38 x 32.4 x 12.6 mm, per il secondo 42 x 36.4 x 12.6 mm. Il modello di base di Pebble è mediamente più grande rispetto all’Apple Watch, ma le ampi cornici limitano la visibilità dello schermo, 1.25 pollici per il display Pebble contro 1.32″ e 1.5″ per il display dell’orologio di Cupertino.

Entrambi i dispositivi offrono ampie possibilità di personalizzazione, Apple offre una più ampia possibilità di scelta nelle combinazioni dei cinturini, Pebble ha un meccanismo di sgancio rapido che permette la sostituzione della fascia in 5-10 secondi.

Pebble Time

Apple vs Pebble: batteria e schermo

Lo smartwatch Pebble è pensato sull’ottimizzazione energetica, display in e-paper con una frequenza di aggiornamento di 30fps. Ben più ambizioso quello Apple, dotato di dotato di un costoso display touch AMOLED realizzato da LG. Pebble si accontenta dei pulsanti, Apple Watch punta sulla touchscreen. I display sono davvero molto diversi: Apple Watch è luminoso, con colori ricchi e una risoluzione 290ppi; Pebble si accontenta di 64 colori, non particolarmente brillanti, che permettono però un facile lettura alla luce del sole. Apple Watch alla massima luminosità è ben visibile sotto la luce del sole ma sfrutta parecchia energia. Apple Watch andrebbe caricato almeno una volta al giorno, con un utilizzo ‘normale’, Pebble promette una durata di sette giorni. Pebble punta molto sull’autonomia Apple vuole invece offrire una un’esperienza superiore.

Apple watch Pebble

Apple vs Pebble: Sport e applicazioni

L’orologio Apple è la scelta adatta se serve uno smartwatch per il controllo della salute e della forma fisica. Apple Watch è dotato di un sensore della frequenza cardiaca, ha un applicazione dedicata all’allenamento e si connette con l’Apple Health presente sull’iPhone permettendo il controllo dei parametri. Pur non essendo dotato di GPS è in grado di individuare la posizione e lo spazio percorso, è necessario però calibrare smartwatch e smartphone.

Pebble ha puntato sulla riduzione dei costi. Per mantenere il prezzo basso e contenere peso e dimensioni non sono presenti sensori fitness, come quelli per il calcolo della frequenza cardiaca. Assente anche il GPS. E’ possibile però avere il conteggio passi gestibile tramite applicazioni come Misfit. Sono previsti però per il futuro accessori sviluppati da parti terze che compensino alle carenze.

Apple vince la sfida delle App a mani basse, sono più di 3000 le app presenti nell’Apple Store, di cui 600 made in Cupertino. Anche se molte delle app presenti nello store sono inutili, Apple si è aperta agli sviluppatori esterni.

Apple vs Pebble : il prezzo

Pebble Time è in pre-ordine dal 22 giugno in tre colori (nero / nero, bianco / argento e rosso / nero) al prezzo di 199 dollari su getpebble.com. Il modello d’acciaio arriverà invece a costare 299 dollari. Più caro l’orologio Apple in vendita dal 26 giugno (in Italia) con un prezzo che parte da 419 €.

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati