Advertisement skip to Main Content

Facebook Pagamento

Perché Zuckerberg segue Musk sulla spunta blu a pagamento per Facebook e Instagram

Dopo la spunta blu a pagamento su Twitter, anche Meta cede a un servizio di abbonamento. La capogruppo di Facebook e Instagram ha lanciato Meta Verified. L'offerta costa 11,99 dollari al mese e si rivolge ai creatori di contenuti. Zuckerberg promette sia ulteriore protezione contro furti di identità sia maggiore "visibilità"

 

Spunta blu di verifica identità a pagamento nel nuovo servizio di abbonamento su Facebook e Instagram.

Dopo un ventennio di modello di business basato su servizi gratuiti e pubblicità, Meta, l’azienda di Mark Zuckeberg proprietaria di Facebook e Instagram, lancerà un abbonamento a pagamento che permetterà agli utenti di ‘verificare’ la loro identità.

L’accesso alla piattaforma rimane quindi gratuito, ma Meta ha iniziato a testare un’offerta a pagamento su Instagram e Facebook rivolta sia agli abbonati che ai creatori, come già ha fatto Elon Musk con Twitter Blue.

L’offerta, chiamata Meta Verified, fornirà agli abbonati un badge di verifica, che deve essere autenticato con un ID rilasciato dal governo, per proteggersi dalle imitazioni e ottenere l’accesso al supporto aggiuntivo dell’account.

Meta Verified si rivolge ai creatori di contenuti e debutta questa settimana in Australia e Nuova Zelanda.

Tutti i dettagli.

COS’È META VERIFIED

Per 11,99 dollari al mese Meta Verified permetterà agli utenti di “autenticare il proprio account con un documento, possedere una spunta blu, avere protezione extra contro i furti di identità e accesso rapido all’assistenza”, ha spiegato in un post l’ad della società Mark Zuckerberg.

Il nuovo abbonamento costerà quindi circa 12 dollari al mese – $ 14,99 se acquistato tramite l’app iOS – ed è principalmente rivolto ai creatori di contenuti.  Il servizio sarà accessibile solo a chi ha più di 18 anni. L’opzione sarà disponibile sia su Facebook che su Instagram, ma saranno abbonamenti separati.

ANCHE FACEBOOK E INSTAGRAM CEDONO AI SERVIZI A PAGAMENTO

Come ricorda Bloomberg, le offerte in abbonamento sono diventate popolari per le società di social network negli ultimi anni come un modo per diversificare le loro attività, che dipendono fortemente dalla pubblicità. Snap Inc. ha un’offerta chiamata Snapchat Plus e anche Twitter Inc. sta spingendo un’offerta di abbonamento in questo momento, con la verifica dell’account.

Meta ricava quasi tutte le sue entrate dalla pubblicità e la sua attività è rimasta duramente colpita all’inizio della pandemia.

Dopo oltre un decennio di crescita esplosiva, lo slancio di Meta sta iniziando a rallentare e la società è stata costretta a ricorrere al più grande round di licenziamenti nella sua storia. La ristrutturazione dimostra la pressione finanziaria a cui è sottoposto il gigante della tecnologia che sta cercando di far girare la sua attività. Gli abbonamenti offrono un flusso di entrate più consistente.

COSA PROMETTE ZUCKERBERG RISPETTO A MUSK

La nuova offerta suona molto come la versione da 8 dollari al mese di Twitter Blue di Elon Musk, ma Meta osserva che non apporterà alcuna modifica agli account che sono stati verificati utilizzando i requisiti precedenti dell’azienda, tra cui notabilità e autenticità.

Twitter ha già lanciato il suo abbonamento “Blue” che ti permette di avere la famosa spunta blu, garanzia di autenticità, di promuovere meglio i tuoi messaggi, di vedere la metà delle inserzioni e di avere più libertà editoriale (tweet più lunghi, ecc.).

“Speriamo solo che non causi il diluvio di falsi account verificati che abbiamo visto su Twitter l’anno scorso” commenta The Verge.

A differenza di Twitter, che non verifica l’identità di un utente tramite l’abbonamento, Meta richiederà agli utenti di confermare la propria identità con un documento ufficiale per ricevere un badge di verifica. In caso di problemi, gli abbonati possono contattare direttamente i dipendenti del servizio clienti. Inoltre, i loro messaggi, foto e video verranno trasmessi meglio di altri, apparendo in cima ai risultati di ricerca, ai commenti e ai consigli. E forse è proprio quest’ultimo l’aspetto più “prezioso” del pacchetto di abbonamento di Meta, sottolinea Bloomberg. Distinguersi su Facebook o Instagram è più difficile di questi tempi, anche tra i follower di un utente.

Back To Top