Innovazione

Leonardo, ecco perché Oto Melara brinda per l’ok del Parlamento

di

oto melara

Ok della commissione Difesa del Senato al piano di munizionamento Vulcano sviluppato da Oto Melara (gruppo Leonardo) per le Fremm. Tutti i dettagli

 

Disco verde della commissione Difesa del Senato al decreto ministeriale relativo all’avvio di un piano di approvvigionamento e ripianamento scorte di munizionamento guidato Vulcano 127 mm.

Il parere favorevole è arrivato con la condizione che la seconda fase del programma sia avviata con autonomi decreto ministeriale, con l’indicazione delle risorse finanziarie, da sottoporre al parere delle competenti commissioni parlamentari.

Il programma di munizioni Vulcano è sviluppato da Oto Melara, nello stabilimento di La Spezia. Dal 1º gennaio 2016, le attività di Oto Melara sono confluite nella Divisione Sistemi di Difesa, nell’ambito del settore Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza di Leonardo, il gruppo ex Finmeccanica.

Tutti i dettagli sul programma.

IL PROVVEDIMENTO APPROVATO

“Da relatrice di questo importante provvedimento, sono soddisfatta per l’ok alla copertura finanziaria del primo lotto per 88 milioni di euro”, ha dichiarato la senatrice della Lega, Stefania Pucciarelli: “Un documento che risale alla legge di bilancio 2018, quando al governo c’era la Lega, che aveva istituito un fondo sul bilancio del ministero della Difesa da destinare alle attività industriali ad alta tecnologia e sostegno alle esportazioni. Si tratta di materiale usato a bordo delle Fremm e dei Pattugliatori di Altura che potrà dare impulso all’export, salvaguardando un know how competitivo e peculiare in cui l’Italia può giocare un ruolo da protagonista”.

IL PIANO DI APPROVVIGIONAMENTO E RIPIANAMENTO SCORTE DI VULCANO 127MM DI OTO MELARA

Il programma pluriennale fa riferimento all’avvio di un piano di approvvigionamento e ripianamento scorte di munizioni guidate (Long Range) del tipo Vulcano 127 mm per l’impiego a bordo delle Unità Navali classe Fremm nella versione General Purpose (6 Unità) e classe Pattugliatore polivalente d’altura (7 unità).

In particolare, il programma è di fatto la naturale prosecuzione del programma già autorizzato con decreto SMD 05/2009 relativo allo sviluppo ed alla industrializzazione della munizione tipo Vulcano 127 mm, cme si legge nel Documento programmatico pluriennale per la Difesa (Dpp) 2020-2022.

L’OBIETTIVO DEL PROGRAMMA SVILUPPATO DA OTO MELARA

L’acquisizione delle scorte consentirà alle unità navali della Marina Militare di disporre di munizionamento di gittata e precisione migliorate, sia per quanto attiene all’impiego nei confronti di bersagli navali di superficie, sia nel supporto e protezione delle forze di manovra a terra.

DURATA DEL PROGRAMMA

In relazione alla durata del programma, si prevedeva l’avvio nel 2020 e il completamento nel 2029 (durata decennale).

IL COSTO RELATIVO ALLA PRIMA FASE

Il costo relativo alla prima fase, oggetto dello schema di decreto approvato ieri, è stimato in 88,05 milioni di euro a valere sul bilancio del ministero della Difesa. E, in particolare, sulle risorse recate dal fondo di cui all’articolo 1 comma 95 della legge di bilancio 2019.

L’ONERE COMPLESSIVO

Il DPP 220 – 2022 segnala, inoltre, che l’onere complessivo del programma è pari a 139,05 milioni di euro.

In particolare, la scheda tecnica precisa che le fasi ulteriori “contestualmente approvate” ed il cui costo ammonta a ulteriori 51 milioni di euro, serviranno a completare la dotazione e saranno avviate subordinatamente all’identificazione delle necessarie risorse.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati