skip to Main Content

Perché Leonardo si allea con Tinexta (ecco conti e soci)

Leonardo Tinexta

Al via partnership tra Leonardo e Tinexta per la cybersecurity delle imprese. Tutti i dettagli sulla società controllata da Tecno Holding delle camere di commercio

 

Proteggere milioni di dati sensibili e la continuità operativa delle imprese.

È questo l’obiettivo del memorandum di intesa siglato oggi da Tinexta e Leonardo per collaborare su progetti in ambito Industry 4.0 e per la sicurezza dei dati del sistema produttivo del Paese.

La partnership, riferisce una nota, intende fornire al mercato risposte efficaci e complete per la riduzione del rischio di attacchi informatici nel contesto della digital trasformation di organizzazioni pubbliche e private.

L’accordo prevede la messa a fattor comune delle soluzioni della Business Unit Tinexta Cyber con le attività e competenze del centro di eccellenza di Leonardo per la cyber security e del Global Security Operation Center di Chieti.

“Garantire la sicurezza informatica delle nostre imprese significa assicurarne la continuità operativa, proteggerle dall’altissimo costo del cyber crime in termini economici e di immagine e poter abbracciare con 2 Company Internal fiducia il trend di trasformazione digitale che è, e sempre più sarà, prerequisito fondamentale per la crescita sostenibile” ha commentato Tommaso Profeta, Managing director della Divisione Cyber Security di Leonardo.

Tutti i dettagli.

COSA FARANNO LEONARDO E TINEXTA

Inoltre, prosegue il comunicato, Leonardo e Tinexta integreranno le rispettive componenti tecnologiche verticali in ambito Internet of Things; Operational Technology; Digital Trust; identità digitale distribuita basata su BlockChain; Digital Onboarding e riconoscimento remoto; in soluzioni complete per il monitoraggio delle infrastrutture critiche nazionali.

GARANTIRE IL VALORE LEGALE DELLE TRANSAZIONI CON INFOCERT

Sarà così possibile assicurare il valore legale della transazione in tutti quei processi che prevedono l’utilizzo di tali tecnologie. Potranno essere quindi abilitati interi processi in modalità nativamente digitale, con la garanzia di InfoCert (Gruppo Tinexta), Trust Service Provider Europeo.

La partnership sarà indirizzata da una cabina di regia comune con un Comitato Guida, alla quale partecipa il Top Management delle due aziende, che determinerà gli indirizzi strategici di programmi e progetti e con un Comitato di Gestione che individuerà e gestirà le singole iniziative.

PROTEGGERE DAGLI ATTACCHI CYBER

Secondo l’ultimo rapporto dell’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica (Clusit), nel 2020 l’incremento degli attacchi cyber a livello globale è stato pari al 12% rispetto all’anno precedente. Secondo il report di Swascan (Gruppo Tinexta), l’Italia risulta essere al quinto posto – dopo Usa, Canada, Francia e Uk – dei Paesi con dati pubblicati per numero di aziende vittime di attacchi Ransomware.

Obiettivo dell’intesa tra Leonardo e Tinexta è quindi proteggere dalla minaccia cyber il tessuto produttivo italiano e in particolare i settori che, secondo Yoroi (Gruppo Tinexta), si sono dimostrati più vulnerabili agli attacchi nell’ultimo anno: aziende manifatturiere, società di servizi finanziari, settore tessile e moda e utilities.

LA STRATEGIA DI TINEXTA

“Con Leonardo condividiamo la forte attenzione ai temi della cybersecurity e della fiducia digitale convinti che rappresentino un asset strategico per la ripresa economica e per lo sviluppo del sistema Paese”, commenta Pier Andrea Chevallard, ad di Tinexta. “Poter contare su infrastrutture digitali sicure è infatti un prerequisito indispensabile per la competitività delle imprese e come Gruppo Tinexta siamo impegnati nella loro creazione e nel costante miglioramento, proprio attraverso l’integrazione degli aspetti di certificazione fiduciaria e di sicurezza delle informazioni”.

COSA FA LA SOCIETÀ

Tramite le sue controllate, Tinexta opera in tre aree di business: Digital Trust, Credit Information & Management, Innovation & Marketing Services

TUTTI I NUMERI DEL 2020

Tinexta, quotata al segmento Star della Borsa di Milano, ha riportato nel 2020 ricavi per 269,1 milioni di euro, Ebtida per 77,9 milioni di euro e un utile netto di 37,9 milioni di euro.

CRESCITA NEL PRIMO TRIMESTRE 2021

Il gruppo ha chiuso il primo trimestre 2021 con segno positivo, a cui hanno contribuito tutte le business unit con una crescita sia organica sia per acquisizioni. I ricavi aumentano del 51% portandosi a 82,7 milioni. Anche l’Ebitda cresce del 50% a 16,4 milioni. E l’Ebit raddoppia a 9,5 milioni così come l’utile netto che passa da 2,9 a 6,7 milioni.

LE RECENTI ACQUISIZIONI

I risultati del periodo includono il contributo delle acquisizioni: Corvallis S.r.l., Payotik S.r.l., Yoroi S.r.l., Queryo Advance S.r.l. (consolidate a partire dal 1° gennaio 2021), Swascan S.r.l. (consolidata dal 1° ottobre 2020), Euroquality S.A.S. ed Europroject O.O.D. (consolidate dal 31 dicembre 2020), Trix S.r.l. (costituita a fine dicembre 2020) e Tinexta Cyber S.p.A. (costituita a gennaio 2021).  contributo di tali società é riportato nel seguito come variazione di perimetro.

CHI È IL PRINCIPALE AZIONISTA

Con un capitale sociale pari a 47.207.120 euro, Tinexta è controllata al 55,75 % da Tecno Holding S.p.A.

Come si legge sul sito, Tecno Holding nasce il 26 giugno 1997 a seguito dell’operazione di fusione per unione tra Cerved Holding S.p.A., società del sistema camerale con un patrimonio immobiliare e di partecipazioni in diverse attività, e Tecnocamere S.r.l., anch’essa partecipata dalle principali Camere di commercio, che operava nel settore della direzione lavori e della sicurezza negli ambienti di lavoro.

Oltre il controllo di Tinexta, Tecno Holding possiede quote azionarie nelle seguenti società: RS Records Store Spa (30,47%); HAT SGR Spa (30%); Sagat Spa (6,7%) e Autostrade Lombarde Spa (2,1%)

I SOCI DI TECNO HOLDING SPA

Con un capitale sociale pari a 25.000.000 euro, Tecno Holding SpA è una società finanziaria partecipata da Camere di Commercio, società del sistema camerale e l’Unione italiana delle Camere di Commercio.

Tra i principali azionisti segnaliamo: la Cciaa di Torino con il 27,88%; Parcam Srl con il 15,53%; la Cciaa di Roma con il 12,17%; Cciaa di Bologna con il 5%; la Cciaa di Alessandria con il 3,93%; Cciaa di Firenze con il 3%; Unioncamere con il 2,87% e Cciaa di Napoli con il 2,23%.

I RISULTATI DEL 2020

Tecno Holding Spa, che controlla Tinexta, ha chiuso il bilancio 2020 in positivo con utile pari a 58.579.287 euro.

La società ha registrato nel 2019 un fatturato pari a 1.749.347 euro, in calo rispetto ai 1.991.555 euro del 2018. L’utile, invece, balza a 4.919.159 euro (contro i 842.087 euro del 2018). I costi della produzione si attestano a 3.605.735 euro.

La società vanta un totale di immobilizzazioni materiali dal valore di 23.336.184 euro, ed un totale debiti di 55.111.062 euro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore